Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Olio, annata nera: produzione in calo del 70%. "Sarà poco e costoso"

Esplora:

Lilly Magi
  • a
  • a
  • a

Quest'anno l'olio pregiatissimo dei colli cortonesi, ma più in generale di tutto il circondario, non ci sarà o per lo meno sarà pochissimo. E’ quanto annuncia Claudio Salvadori, presidente della locale associazione di olivicoltori e frantoiani che descrive un quadro a tinte fosche. “Purtroppo è questa la situazione che stiamo registrando, un calo della produzione del 70 per cento, per ora, se poi interverrà la mosca olearia l'ammanco sarà ancora maggiore.”
 

 

Come mai questa situazione drammatica per il settore dell’olio?
“Le gelate di aprile e poi il caldo eccessivo a maggio hanno penalizzato gli oliveti. Il gelo di aprile ha fatto soffrire le piante che di conseguenza hanno fiorito più tardi, ossia a maggio, purtroppo in quel mese abbiamo avuto temperature troppo elevate per quel momento, che hanno seccato quasi tutti i fiori e quindi non abbiamo potuto avere le olive. Se un pochino ci sono, le troviamo negli oliveti di altura, lì qualcosa c'è ma poca roba. In pratica molti dei proprietari di oliveti non riusciranno a produrre olio nemmeno per far fronte al consumo familiare”.
 

 

Dove lo potremo trovare l’olio extravergine?
“Da nessuna parte, anche io che di solito ce l'ho in eccesso, quest'anno non riuscirò a produrlo nemmeno per il consumo della mia famiglia e di conseguenza anche i miei clienti non li potrò accontentare come tutti gli anni. Ora mi sto dando da fare contattando produttori che orbitano nella fascia tra la nostra zona e l'Umbria, perché anche lì ci sono oliveti in collina come i nostri e l'olio è buono ugualmente, ma non so se riuscirò ad ottenere le olive che vorrei per produrre l'olio che mi serve anche per commercializzarlo”. 
Lei ha detto che c'è anche il pericolo della mosca olearia è così?
“Purtroppo c'è in vista anche questo problema, fino ad ora dai vari controlli non si era registrata la presenza di questo insetto, ma allo stato attuale con le notti più lunghe e fresche c'è il pericolo che si formi e allora dovremo intervenire con i trattamenti biologici, per coloro che hanno un po’ di olive, altrimenti si perdono anche quelle”.
L'olio che prezzo avrà?
“Ancora non si può sapere con certezza, è presto, ma certamente avrà un costo elevato, c'è chi parla di 15 euro al litro, chi anche di più, vedremo”.