Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Castiglion Fiorentino: si fingono assetati e derubano anziana del bancomat

Piero Rossi
  • a
  • a
  • a

Si fingono assetati e rubano la tessera bancomat ad un’anziana signora che li aveva accolti e rifocillati. Prendono spunto anche dal caldo torrido di questi giorni, i malviventi dediti a raggirare il prossimo. Nella zona del Toppo Frassinello, la frazione nella zona di Montecchio dove abita anche il sindaco Agnelli - che ha anche segnalato il fatto su facebook - una coppia di malviventi ha raggirato una anziana signora che ogni anno trascorre le vacanze estive nella sua casa nella pace della campagna di Castiglion Fiorentino. Una coppia di sconosciuti, con la scusa di una sete inestinguibile dovuta al caldo, si è presentata all'abitazione della signora, chiedendo di poter avere un bicchiere d'acqua. La signora, con il buon cuore che caratterizza spesso le persone di una certa età, non se l'è sentita di rifiutare l'acqua richiesta, dando così la possibilità ai due di attaccare bottone e di prendere la scusa per introdursi nella sua abitazione. Qui, al riparo dal sole cocente ma anche dagli sguardi indiscreti di eventuali passanti o vicini di casa, in qualche modo i due sono riusciti ad appropriarsi del bancomat della signora che li aveva accolti e ben presto, estinta la loro sete, hanno ringraziato e si sono dati dignitosamente alla fuga, come dei normali viandanti che riprendono il cammino. La signora truffata non si è accorta subito della sparizione della tessera, tanto che i due ladri sono velocemente riusciti a fare due prelievi dal conto in banca dell'anziana.

 

 

Resasi conto dell'accaduto, la signora ha fatto bloccare il bancomat ed ha avvisato i Carabinieri di Castiglion Fiorentino, che stanno svolgendo indagini che, pare, sarebbero ben avviate. La pericolosa coppia viaggia in auto, ma è possibile che si tratti di veicolo rubato. L'ospitalità è sacra fin dall'antichità e “dar da bere agli assetati” è un'opera di misericordia corporale, ma con tutti i malintenzionati che ci sono in giro al giorno d'oggi sarà bene fare molta attenzione, anche se ci si trova nella pace della campagna castiglionese e non si vuole andar contro le più semplici regole dell’ospitalità.