Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, la richiesta dei ristoratori: "Prorogare la zona pedonale fino a fine ottobre"

  • a
  • a
  • a

“Chiediamo una proroga sulla zona pedonale. Fino alla fine di ottobre”. La richiesta arriva da Federico Vestri, presidente Confcommercio dei ristoratori aretini. L’isola pedonale che ogni fine settimana consente ai ristoratori di occupare lo spazio destinato altrimenti alle auto, scade il prossimo 30 di settembre. Ma i commercianti che in questi mesi post pandemia hanno ripreso a lavorare e anche con un buon ritmo, chiedono che sia prorogata di un altro mese. “Almeno fino alla fine di ottobre. Specialmente se il tempo è gradevole e le serate permettono ancora di mangiare fuori, sarebbe importante per i nostri affari, di prorogare la zona pedonale”. “Facendo un giro tra i colleghi - sottolinea Federico Vestri - sono tutti contenti se viene prorogata fino alla fine di ottobre, perché i risultati in questi mesi estivi, sono sotto gli occhi di tutti. E’ piaciuta sia ai turisti che agli aretini. E’ una situazione gradevole e non penso che ci saranno problemi a non concederla sia da parte dell’amministrazione che delle autorità competenti e quindi già da oggi inoltriamo questa richiesta di proroga”. La zona pedonale tornò in vigore come era successo l’anno precedente dallo scorso 30 aprile fino al 30 di settembre, nei giorni di venerdì e di sabato dalle ore 19.

 

 

Comprende tutto il tratto del centro storico e permette, come detto, ai ristoratori di potere occupare il suolo pubblico con i tavolini per dare un servizio ai turisti e agli aretini stessi. La decisione della zona pedonale arrivò subito dopo il secondo lockdown e grazie alla riapertura dei ristoranti. In questo modo, considerato che all’inizio si poteva cenare solo fuori, gli esercenti ebbero la possibilità di tornare a lavorare con maggiore continuità. Lo stesso anche in questo periodo dove per mangiare all’aperto non è richiesto il green pass. “Sarebbe un’opportunità ulteriore per tutti”, prosegue Vestri. “Se specialmente il tempo di ottobre si presenta bello, mangiare fuori è ancora più suggestivo. I colleghi sono tutti contenti se il Comune concedesse questa ulteriore proroga”.

 

 

E il Comune che cosa risponde? “Ci penseremo. E’ una situazione da valutare, ma la richiesta sarà senza dubbio presa in considerazione”, dice l’assessore Simone Chierici. Nel frattempo la zona pedonale che nei fine settimana resta chiusa al traffico, comprende una grossa parte del centro storico: via Roma, via Crispi, corso Italia, via Margaritone, via Guido Monaco fra l’intersezione con via Garibaldi e piazza San Francesco, nel tratto di via Cavour fra piazza San Francesco e via Isidoro del Lungo, nel tratto di via San Lorentino fra via Garibaldi e via Leone Leoni. Niente auto per permettere ai ristoratori di lavorare e ai turisti e agli aretini di godersi la città. E chissà se sarà così fino alla fine di ottobre.