Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, ristorante aretino da un mese cerca personale

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

L'annuncio è quello visto e rivisto in questi mesi post pandemia. Un ristorante che cerca personale. Stavolta è Le Volte che si trova in piaggia di San Bartolomeo. "Urgentemente si cercano le seguenti figure: cameriere di sala, aiuto cucina e lavapiatti. Massima serietà, affidabilità e professionalità sono i requisiti fondamentali. Ottima conoscenza della lingua italiana e gradita buona conoscenza della lingua inglese anche non indispensabile. Si cerca con urgenza". L'annuncio è stato postato anche sulla pagina "Sei di Arezzo se..." Qualcuno chiede sulle condizioni di lavoro, il contratto, ma basta chiamare il ristorante e la gentile Sofia Moretti dice subito: "Cerchiamo gente da inquadrare lavorativamente e magari anche per lungo tempo e che possa essere disponibile già da subito per la prossima stagione invernale. Contratti alla luce del sole".

 

 

Sofia ci racconta che "sono già tre settimane che facciamo colloqui e forse abbiamo trovato il lavapiatti. Si tratta di un ragazzo straniero che di giorno lavora in un'azienda orafa e la sera sarebbe disposto a fare un altro lavoro per arrotondare". E il profilo più o meno è sempre questo. Racconta Sofia che insieme al marito Federico Valeri sono i titolari del ristorante: "Si presentano per lo più stranieri e persone che hanno tra i 40 e i 50 anni. Pochi, pochissimi italiani. Siamo disposti ad insegnare il mestiere, non è necessario avere una lunga esperienza. Per esempio il ragazzo che abbiamo in sala e che a ottobre tornerà all'università non aveva mai fatto il cameriere, ma se c'è la volontà di imparare, tutto si fa". Invece in queste tre settimane a Sofia e Federico è anche capitato di aspettare chi non è poi venuto. "Alcuni giorni fa mi ha chiamata una ragazza che aveva preso un appuntamento insieme al fratello per il colloquio e poi non si sono presentati, spariti nel nulla. Oppure è successo che un'ora prima un'altra candidata mi ha telefonato dicendo che non trovava parcheggio e poi non è arrivata".

 

 

E la ricerca di personale è stata uno dei problemi che ha maggiormente interessato i ristoratori. Il locale Le Volte è l'ultimo esempio, ma tanti titolari si sono lamentati della mancanza di personale. La colpa si dà anche al reddito di cittadinanza con il quale si è scontrata anche Sofia che sottolinea: "Però il reddito di cittadinanza andrà anche in base alle condizioni familiari e poi per quanto uno lo può riscuotere? Personalmente penso sia meglio avere un lavoro che, nel nostro caso, può essere duraturo". Una situazione che ha colpito anche l'agricoltura. In Valtiberina, per esempio, ancora scarseggia il personale per la raccolta del tabacco e i produttori sono costretti a piantarne meno proprio perchè non trovano gente che un tempo, invece, faceva a gara, soprattutto i ragazzi per racimolare qualcosa. Ma Sofia e Federico non si arrendono e continuano a selezionare personale convinti che prima o poi arriveranno le persone giuste.