Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Caduto dall'albero, non è una morte sul lavoro: iniziativa personale dell'uomo

Inutili i soccorsi

  • a
  • a
  • a

E’ precipitato da un pino sul quale era salito con la scala a pioli ed è morto. Aveva 73 anni. La tragedia si è consumata ieri mattina nel terreno di un’azienda agricola lungo la strada regionale 71 poco oltre l’incrocio semaforico di via del Palazzolo e il distributore di carburante Q8, in direzione di Montecchio Vesponi. La vittima, Giuseppe Zizzo, originario della Sicilia, ha perso la vita vicino alla casa dove era domiciliato da qualche tempo, contigua all’area verde e alle piante dell’azienda agricola con agriturismo. Una caduta terribile da circa sei metri di altezza, con lesioni interne che hanno provocato il decesso dell’uomo rendendo inutili i disperati tentativi di rianimarlo. Non ci sarebbero testimoni diretti del tragico infortunio ma l’allarme è partito subito, un quarto d’ora dopo le 10. Il centralino dell'emergenza urgenza della Asl, ricevuta la chiamata, ha inviato sul posto automedica e ambulanza. I sanitari hanno effettuato tutte le operazioni per rianimare il paziente, non cosciente al momento dell'arrivo dei soccorsi. In arresto cardiaco. Il 73enne purtroppo non ha risposto alle manovre ed è morto. Sono intervenuti anche i vigili del fuoco. Presenti sul posto la Polizia municipale di Castiglion Fiorentino guidata dal comandante Marcellino Lunghini e i carabinieri. E' stato richiesto l'intervento del Pisll (dipartimento di prevenzione igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro) della Asl Toscana Sud Est, per verificare se si fosse trattato di un incidente sul lavoro: ma da quanto emerso si tratterebbe di un incidente svincolato da qualsiasi contesto lavorativo. Si tratterebbe di una iniziativa personale del 73enne che per qualche motivo ha deciso di salire sulla pianta, non è chiaro se per tagliare dei rami o eseguire altri interventi. Pare che l’uomo non indossasse al momento della caduta un abbigliamento tecnico da lavoro, anzi si parla di pantaloncini e ciabatte. Un’inchiesta è stata aperta dal sostituto procuratore Elisabetta Iannelli che oggi restituirà la salma ai familiari. La notizia della tragedia ha suscitato grande dolore per i familiari dell’uomo che tempo fa, dopo una visita da turista, aveva scelto Castiglion Fiorentino per fissare il suo domicilio. E proprio a pochi passi da casa Giuseppe ha trovato accidentalmente la morte. Anche il sindaco Agnelli ha espresso il cordoglio della comunità.