Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, casse dei parcheggi Atam nel mirino dei ladri. All'ospedale e al Baldaccio è andata così

Esplora:

Marco Antonucci
  • a
  • a
  • a

Sono entrati in azione tra le 3 e le 6 del mattino di domenica nei parcheggi multipiano dell’ospedale San Donato di Arezzo e del Baldaccio. Sono riusciti a portar via 500 euro, ma le due casse hanno resistito al raid. Tutto è avvenuto sotto l’occhio delle telecamere i cui filmati sono adesso sotto la lente delle forze dell’ordine. 
 

E’ questa la ricostruzione del blitz compiuto nelle due strutture gestite da Atam. Al valore delle banconote rubate va aggiunto il danno provocato dal tentativo di forzare le macchinette, oltre al disagio per gli utenti con la società partecipata del Comune fin da subito al lavoro per non interrompere il servizio.

 

 

I fatti riportano dunque alle ore della notte tra sabato e domenica. Al San Donato è stata presa di mira la macchinetta che si trova nell’ingresso del multipiano, nell’area delle scale. I malintenzionati hanno cercato di forzare la cassa ma il sistema di protezione ha resistito e così hanno puntato la loro attenzione verso il lettore delle banconote. Sono riusciti a spaccarlo e ad arraffare circa 500 euro che si trovavano all’interno. 

Ma il parcheggio dell’ospedale di Arezzo non è stato l’unico ad essere preso di mira. Il raid ha toccato anche il parcheggio del Baldaccio. La cassa anche in questo caso ha resistito. Hanno tentato di “aprire” anche il lettore delle banconote, ma sono rimasti a mani vuote.

 

 

 

Da Atam è quindi partita la richiesta di intervento alla Polizia e la Scientifica ha effettuato i primi rilievi, acquisendo anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza puntate sulle casse dei due parcheggi cittadini. La società è già al lavoro per ripristinare la piena funzionalità delle macchine utilizzate dagli utenti per il pagamento della sosta.