Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo Città del Natale: taglio del nastro il 20 novembre. Fino al 9 gennaio. Le novità

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

La Città del Natale prende forma e riprende vita dopo lo stop dello scorso anno a causa della seconda ondata della pandemia. L’assessore Simone Chierici e la Fondazione Arezzointour stanno lavorando per fare in modo che tutto sia pronto per il 20 di novembre, quando sarà inaugurata non solo la Città del Natale, ma anche il Villaggio Tirolese che sarà, di nuovo in piazza Grande. Quest’ultimo durerà fino al 26 di dicembre, mentre la Città del Natale arriverà fin dopo la Befana, il 9 di gennaio. Le novità stanno nella tradizione. Almeno quest’anno dove la Fondazione insieme all’amministrazione comunale e alle associazioni di categoria, stanno facendo una corsa contro il tempo. “Purtroppo con l’andamento altalenante che c’è stato della pandemia - sottolinea Chierici - abbiamo deciso all’ultimo momento di organizzare la Città del Natale. Tra qualche giorno avrò un nuovo incontro con il Prefetto”. Ci sarà comunque una novità che è quella legata alla Fortezza che in queste settimane, dopo i lavori, sarà riaperta al pubblico. Lì dentro prenderanno vita alcune iniziative della Città del Natale. Poi, al Prato, tornerà la ruota panoramica, l’ultimo anno c’era la torre luminosa e sempre al Prato, ci saranno le casine per vendere dolci e altri prodotti tipici. Dal Prato poi si scende verso Piazza Grande dove è confermato il Mercato Tirolese. Qui sta lavorando alla creazione del mercato anche Confcommercio. Ci saranno espositori dal Tirolo, dalla Germania e dall’Austria, con il meglio delle produzioni locali della Toscana. Trentadue casette di legno, le due baitine con la somministrazione delle migliori birre e dei prodotti tipici. Un mercato sicuro e a misura di famiglie con tutti i requisiti per vivere la magia del Natale in tutta sicurezza. Nella splendida scenografia di piazza Grande torna anche lo spettacolo di luci e colori Big Lights, realizzato sui 4 lati di piazza Grande. Il Mercato Tirolese si aprirà come la Città del Natale il 20 di novembre e durerà fino al 26 di dicembre. E anche quest’anno più di 60 ragazzi e ragazze aretine lavoreranno proprio ai Mercatini di Natale. Sarà questo anche un grande segnale di ripartenza per tutta la città. E anche un’occasione di lavoro. Tutti coloro che volessero candidarsi per lavorare al Mercatino di Natale, possono farlo mandando una mail a: [email protected] E sempre ai piedi di piazza Grande torna il grande villaggio di Babbo Natale tra storia, gioco e animazioni per bambini. La location suggestiva e affascinante sarà quella del Palazzo della Fraternita dei Laici, storico edificio risalente al 1300 e sede della Confraternita dei Laici. Tra gli affreschi di Teofilo Torri, i laboratori per bambini e le magie del Natale si potrà scoprire il Babbo Natale più illuminato del mondo con oltre 100.000 led. Un Babbo Natale gigante altro 5 metri, unico in Italia. Scendendo ancora lungo la città, ci sarà un’altra conferma che è quella di piazza San Jacopo e Risorgimento. Anche lì ci saranno di nuovo i mercatini come succedeva già negli anni scorsi. Come è successo in estate arriva lo speciale pacchetto Arezzo e la magia del Natale, un tour guidato della durata variabile da 1 a 3 ore, insieme ad una guida abilitata. Il prezioso crocifisso del Cimabue, la cattedrale gotica di San Donato, i numerosi palazzi storici. Una visita per la città per un Natale 2021 ancora più magico.