Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo capolista, Mariotti dopo la vittoria di Rieti: "Squadra con personalità, belle sensazioni"

  • a
  • a
  • a

L'Arezzo sbanca Rieti e si porta da solo al comando della classifica. Marco Mariotti è soddisfatto di quello che l’Arezzo ha fatto su un campo che considera “un terreno molto difficile”. Fa i complimenti ai ragazzi e anche al pubblico: “L’unica cosa che mi dispiace - dice l’allenatore - è che non ci voleva di prendere il gol del pareggio in una partita che abbiamo sempre dominato in lungo e in largo, ma la squadra ha fatto tre gol, abbiamo preso anche un doppio palo su tiro di Mancino”.

“Venire qua - prosegue Mariotti - con questa personalità dopo il pareggio di domenica è davvero importante. Abbiamo dominato in lungo e in largo, abbiamo sofferto quasi niente. Mi è piaciuto proprio anche l’approccio. Tutti vogliosi. Significa che il gruppo si diverte, si allena bene, belle sensazioni. Un plauso al pubblico, spero che gli stiamo dando soddisfazioni”.

TABELLINO

RIETI (3-5-2): Narduzzo; De Martino (66' Palermo), Scalon (80' Cerroni), Ricci; Tiraferri, Falilò, Marchi, Tirelli, Zona (67' Nobile), Galvanio (80' Scibilia), Marcheggiani. A disposizione: Coletta, E. Menghi, Campagna, M. Menghi, Principi. Allenatore: Alessandro Boccolini.

AREZZO (4-3-1-2): Colombo; Mastino, Lomasto, Marchetti, Ruggeri (80' Campaner); Mancino (80' Marras), Aliperta (86' Panatti), Sicurella; Strambelli; Muzzi (67' Cutolo), Sparacello (74' Foggia). A disposizione: Balucani, Evangelista, Pinna, Memushi. Allenatore: Marco Mariotti.

ARBITRO: Lucio Felice Angelillo di Nola
MARCATORI: 23' Sicurella (A), 47' Marcheggiani (R) (rig.), 61' Marchetti (A), 90’ Strambelli (A)
AMMONITI: Falilò (R), Tiraferri (R), Strambelli (A), Lomasto (A)
ANGOLI: 1-3
NOTE: Recupero 2' pt, 4' st

CRONACA

L’Arezzo torna alla vittoria ed è solo in testa alla classifica. Anche se il San Donato deve recuperare la partita contro il Rieti. Ed è proprio a Rieti che gli amaranto hanno ritrovato i tre punti. Sicurella porta in vantaggio l’Arezzo, il Rieti pareggia all’inizio della ripresa e poi il Cavallino vola davanti all’ex presidente Mauro Ferretti.

Pronti via. Al 23' passano gli ospiti, lancio lungo in avanti per Muzzi, Narduzzo balbetta e ritarda l'uscita, l'attaccante aretino controlla e serve in area di rigore il liberissimo Sicurella che con il destro infila sotto l'incrocio dei pali. Al 25' la reazione con un destro di Marchi che arriva lentamente tra le braccia di Colombo, ma fino all'intervallo accade davvero poco, anzi niente e le squadre rientrano negli spogliatoi sul risultato di 0-1.

Al 47' subito colpo di scena: tiro di Galvanio deviato con la mano da Lomasto e calcio di rigore che Marcheggiani trasforma con la solita freddezza spiazzando il portiere avversario, riportando il risultato in parità.

Al 60' gli ospiti rimettono il naso avanti: corner di Aliperta per la testa di Marchetti che piega le mani a Narduzzo firmando il nuovo vantaggio aretino. Passano altri due minuti e Mancino sorprende nuovamente la difesa del Rieti, solo il doppio palo evita agli amarantocelesti di ritrovarsi sotto di due.

Il Rieti perde Zona per infortunio, si butta in avanti alla ricerca nel pareggio, ma rischia sulle ripartenze granata con Narduzzo chiamato agli straordinari su Strambelli.

All'82' è Marchi ad avere la super chance ma il suo colpo di testa viene respinto alla grande da Colombo e al 90' arriva il colpo del ko per il Rieti con l’Arezzo che con un contropiede perfetto libera Strambelli per il 3-1 finale. Domenica prossima l’Arezzo tornerà al Comunale per affrontare il Foligno che si trova attualmente all’ultimo posto della classifica. Un’occasione da non perdere. In tutti i sensi.