Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, la classifica delle aziende in base al fatturato. Tutti i nomi della hit. Italpreziosi al 14° posto in Italia

  • a
  • a
  • a

Italpreziosi ha spiccato il volo. Il sorpasso ora è ufficiale: nella classifica dei fatturati stilata da reportaziende.it, l’operatore dell’affinazione, trading e commercio di metalli, ha scavalcato Chimet. Ivana Ciabatti è dunque la regina dei ricavi in provincia di Arezzo ma balza al primo posto anche in Toscana davanti a Guccio Gucci e Nuovo Pignone international.

E con i 6 miliardi e 881 milioni di volume d’affari del 2020 (+153% rispetto ai 2 miliardi e 711 milioni di un anno fa) Italpreziosi brilla nell’olimpo nazionale: è quattordicesima in Italia dietro nomi come Eni, Fca, Enel, Telecom, Esso, Kuwait Petroleum Italia, Poste Italiane, Esselunga, Leonardo. La performance del banco metalli aretino si apprezza definitivamente nella graduatoria cristallizzata che racconta in cifre l’operosità delle imprese nello sventurato 2020 segnato dal Covid.

L’azienda della gold lady Ciabatti, nonostante la pandemia che ha bloccato il mondo, con l’oro scelto quale bene rifugio, ha saputo muoversi benissimo nei canali dei preziosi e Italpreziosi ha messo le ali. Chimet, che pure lascia la testa della hit, stravince nella top degli utili, con 48 milioni di profitti (+ 76%): davvero tanta roba, a fronte di un fatturato da 3 miliardi e 159 sempre vertiginoso seppur in leggera flessione (-1,64%). Stiamo parlando di giganti. Mentre Italpreziosi sbalordisce e il colosso della famiglia Squarcialupi marcia forte anzi fortissimo, sul podio aretino dei fatturati mantiene la terza posizione Tca di Capolona, trattamento ceneri auroargentifere, sotto al miliardo di euro (839.337.627) ma con utile in espansione (+188%). 

Rispetto ad un anno fa, nella top ten aretina guadagna un posto, da quinta a quarta, Safimet, altra espressione del settore orafo, seguita da Magnetek/Power One di Terranuova Bracciolini (elettronica), rispettivamente con 285,5 e 281 milioni; quindi Butali (commercio di tecnologici ed elettrodomestici), in crescita rispetto al 2019 con 217 milioni. Al settimo posto Aboca, salita a 176 milioni ma utile in calo, quindi Unoaerre (gruppo Squarcialupi) e Sicam, che flettono un po’ nell’anno del lockdown, entra nei super dieci Tratos Cavi di Pieve Santo Stefano con fatturato dilatato fino a toccare i 117,9 milioni.

Dai bilanci 2020 (l’intero elenco consultabile su reportaziende.it) si rileva una contrazione diffusa nel settore vendita auto con calo di fatturati per Tizzi, Tamburini, Ivar, Motorauto e anche Mazzi (carburanti) come probabile conseguenza del lockdown. Nell’abbigliamento e tessile, riduzione di ricavi per Monnalisa, Ricciarini, Melys, Valentino shoes mentre Soldini ha il segno più. In campo sanitario e medicale vento in poppa per Medical device, Afm azienda farmaceutica municipalizzata, Centro chirurgico toscano.

Nell’alimentare spicca la performance di Pastificio Fabianelli di Castiglion Fiorentino (da 12,7 a 19,3 mln e +9% di utile), bene la Salumeria di Monte San Savino (da 29,4 a 31,7 mln e utili più che raddoppiati: 1,12 mln), mentre Menchetti sempre su alti livelli arretra (da 23,1 a 18,6 mln) per l’impatto negativo della pandemia sull’intrattenimento gastronomico. Tornando a parlare di giganti, con sede legale non nell’Aretino ma che ci tocca da vicino è Prada, che frena da un miliardo e 822 milioni a uno e 188 (-34%) con utile ridotto mentre Estra scende a 724 milioni ma l’utile cresce del 38%. La sua società Centria, che distribuisce il metano, totalizza un utile di 40 milioni.

* * *

Così le altre aziende aretine, dal 21° posto, sopra i 15 milioni di euro di fatturato. Itam (68,1), Tesar (67,1), Seco (61,9 - 2019), Faor (61,2), Fior (59,1), Miniconf (57,7), Cabro (57,3), Nuove Acque (53,4), Borri elettronica industriale(52,9), Doma (52,3), Graziella Group (52,1), Silo (48,6), Mb Elettronica (48,4), Svi (46,8), Ceg elettronica industriale (46,6), Gimet Brass (40), Richline (38,7), Tizzi automobili (38,6), Oro catene (36,5), Piccini Paolo (35,5 - 2019), Uno Maglia (34,9), Diesis (34,3), Medical device (34,2), Sampa (32,8), Tamburini (32,6), Afm (31,9), Salumeria di Monte San Savino (31,7), Ilapak (31,3), Pharma quality europe (31,3), Treemme minuterie monili (30,1), Bs Lubrificanti (29,8), Centro chirurgico toscano (29,3), Lem (29,1), Golden clef international (29), Orafar (28,6), Monnalisa (28,5), Webkorner (28,2 - 2019), Aruba (28,2 - 2019), Coob cooperative sociali (27,8), Later prez (27,7), Orchidea preziosi (27), Saima sicurezza (26,8), Italrecycling & investiment (26,2), Ritz (25,7), Ecoambiente (25,5), Ivar auto (25,3), Marino fa mercato (25,2), Rev (25,1), Moretti (24,3), Coar distribuzione (24,1), Residenze sociali e sanitarie (24,1 - 2019), Exa (24,1), Aerre motor (23,9), Tpc group (23,9), Del Serra group (23,5), Costanter (23,3), Gold Art (22,8), Inplaf (22,6), Valentino shoes lab (22,2), Savas (22,1), Gistore (22), Gecom (21,9), Calzaturificio Soldini (21,8), Grfm (21,5), Etruria mobilità (21,3), Scala Virgilio (20,9), Tratos HV (20,5), Polistamp infissi (20,3), Apicoltura casentinese (20,3), Life per care (19,8), Koinè coop (19,8), Speedy Service (19,7), Malo (19,5), Pastificio Fabianelli (19,3), Concreta (19,1), Argenterie Raspini (19), Calzaturificio Sicla (18,9), Panificio Menchetti (18,6), Top Gold (18,2), La Sorgente (18,1), Apicoltura Vangelisti (17,5), Poggi (17,5), Italcatene (17,5), Omega art (17,2), Quadrifoglio (17,1), Italimpianti orafi (17), Losiflores (17), Coar 56ar (16,7), Cr Robot (16.6), Top star (16.6), Del Morino (16,5), Nuovauto (16,5), Webcom Tlc (16,5), Neri Romualdo (16,5), Silvex (16,2), Visualplex (16,1), Cosmolab (16), Abils consorzio (15,8), Croma catene (15,8), Alemas (15,7), Marconi (15,6), Della Camera arredamenti (15,5), Pl Retail (15,5 - 2019), Chimera Gold (15,1).