Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Viabilità ad Arezzo, in Via Tarlati si cambia: nuovo collegamento e addio semaforo

Marco Antonucci
  • a
  • a
  • a

Collegamento tra il parcheggio scambiatore di via Tarlati e via Buonconte da Montefeltro e addio al semaforo. Cambia la viabilità in questa zona della città di Arezzo e le novità, illustrate ieri in consiglio comunale dall’assessore Alessandro Casi, fanno parte della variazione al piano triennale delle opere pubbliche che ha ricevuto l’ok del “parlamentino” di Palazzo Cavallo con 19 voti favorevoli e 12 contrari.

Il primo passo della rivoluzione lungo quella direttrice passa attraverso l’anticipazione del collegamento tra il parcheggio scambiatore di via Tarlati e via Buonconte da Montefeltro.

“Quest’opera” ha spiegato l’assessore Casi, “si abbina all’altro importante intervento nella zona, ovvero l’eliminazione del semaforo che incrocia via Tarlati e via Buonconte da Montefeltro. Il loro combinato disposto permetterà di alleggerire il traffico in via Tarlati e soprattutto evitare le code provocate dalla svolta al semaforo su via Buonconte”.

Ecco come dovranno comportarsi gli automobilisti. Spiega ancora Casi: “Chi percorre via Tarlati provenendo da San Clemente per raggiungere via Buonconte da Montefeltro dovrà svoltare nella nuova viabilità, uscendo nella rotonda finale all’altezza della ex Icienne. Chi proviene invece dagli archi potrà svoltare a destra in via Buonconte.

 

Da quest’ultima, per raggiungere il cimitero, si dovrà percorrere la nuova viabilità immettendosi in via Tarlati all’altezza della rotonda”. Oltre alla rivoluzione della viabilità in questa zona della città, la variazione del piano delle opere pubbliche ha previsto anche la traslazione dal 2021 al 2022 dei lavori alla palazzina L nell’area della ex Cadorna e la realizzazione della scuola materna a Tortaia per poter accedere ai finanziamenti “previsti da un bando ministeriale che esaurirà il suo iter il prossimo anno”.

Nuovi cantieri sono previsti in questo 2021 anche per quanto riguarda la manutenzione delle strade: 420 mila euro saranno spesi per interventi che riguardano tappeti anti usura e ripristini del fondo stradale. Le zone interessate sono quelle di Ristradella, la strada comunale delle Cave dalla rotatoria sulla Setteponti fino al bivio che conduce a Patrignone, un chilometro e mezzo della strada che da Borgo a Giovi conduce a La Pazienza.

 

L’assessore Alessandro Casi ha annunciato poi le nuove opere inserite per il 2022. Riguardano in particolare la “piantumazione diffusa di alberi in città per un importo di 160 mila euro, che andranno anche a ripristinare aree verdi dove alcune vecchie piante devono essere sostituite e la riqualificazione e implementazione dei vialetti, dell’illuminazione, del laghetto e degli accessi del parco Pertini per 350 mila euro”. Previsto anche un intervento di manutenzione straordinaria della copertura di Palazzo Carbonati: lavori che costeranno 250 mila euro.