Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, sfrattata a 90 anni: le Iene risolvono il caso, la signora non lascerà la casa

  • a
  • a
  • a

Ci volevano le Iene per risolvere il caso della signora di novanta anni sfrattata dalla casa dove Anna vive da 43 anni nonostante abbia sempre pagato al centesimo l'affitto. Una vicenda fatta emergere dal Corriere di Arezzo e sulla quale è intervenuto Matteo Viviani con il servizio andato in onda questa sera, martedì 2 novembre, su Italia 1. Dopo aver ricostruito la storia, alla fine ha ottenuto la rassicurazione dei proprietari dell'immobile che l'anziana donna non dovrà lasciare l'abitazione. Per il 22 di questo mese era in programma un ulteriore passaggio della sofferta vicenda che poteva concludersi con lo sgombero forzato.

 

 

Il caso è ambientato nel centro di Arezzo. L'alloggio apparteneva ad una banca per la quale il marito della donna lavorava. Come dipendente ebbe la possibilità di prenderlo in locazione e tutto lasciava supporre che le cose sarebbero rimaste così per sempre. Lavori dispendiosi per mettere a posto le stanze, affitti pagati uno dopo l'altro, famiglia tirata su dalla coppia. Poi la vecchiaia, la morte del marito e i problemi di salute. in più la nuova situazione: la proprietà che passa da una banca ad un'altra, poi l'istituto di credito dismette gli immobili che passano alla società Investire, fondo di investimenti immobiliari. E questa deve procedere con lo sfratto per la vendita dell'asset. Mancato rinnovo del contratto di locazione e invito alla signora di sloggiare. 

Nei mesi scorsi anche la Prefettura di Arezzo aveva cercato di comporre la controversia dopo che l'avvocato della famiglia, Lorenza Calvanese, aveva tentato le vie di una composizione prima giudiziaria poi basata su aspetti sociali e umani. La donna era sprofondata nella massima tristezza. Impossibilitata a deambulare normalmente, affezionata a quegli ambienti, non ne voleva sapere di lasciare l'alloggio nel centro di Arezzo. Gli avvocati della società immobiliare sembravano sordi al suo appello, con il diritto dalla loro parte.

 

 

Poi l'intervento della iena Viviani che dopo aver esposto il dramma della signora Anna ha contattato la società, il cui direttore generale Domenico Bilotta ha ricevuto il programma televisivo di Mediaset ed ha garantito che nè il 22 novembre nè dopo la signora dovrà abbandonare l'abitazione. Potrà rimanere lì. Lei aveva offerto alla controparte una copertina colorata fatta all'uncinetto invitando a mettersi una mano sul cuore. Viviani, ottenuta la rassicurazione, l'ha comunicata alla novantenne con un biglietto inserito in un mazzo di fiori. Commozione e gratitudine.