Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, il comandante Poponcini boccia la zona pedonale extra large per Natale

Aldo Poponcini

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Il comandante della polizia municipale Aldo Poponcini restituisce al mittente le richieste dei ristoratori aretini che avevano proposto una zona pedonale extra large, solo nei giorni festivi, durante tutto il periodo della Città del Natale che comincia il prossimo 20 novembre. I no principalmente sono due. Agli orari e alla modalità di chiusura. I ristoratori, tramite il portavoce Federico Vestri presidente ristoratori di Confcommercio, avevano chiesto la domenica e i giorni festivi, una zona pedonale dalle 11 alle 20. “Non è possibile - risponde Poponcini - L’orario è troppo largo. Non possiamo anche per via del trasporto pubblico e delle auto”. Ma a questo i ristoratori avevano trovato una soluzione che era quella di chiudere il traffico alle auto e di lasciare aperto invece agli autobus. Poponcini risponde: “Non possiamo fare convivere pedoni e autobus soprattutto in via Roma e in via Crispi dove ultimamente ci sono stati anche alcuni incidenti. Due richieste che non possono essere accettate”. Il comandante Poponcini però lascia aperto uno spiraglio. “Possiamo valutare altre soluzioni e altre proposte che non vadano però ad impattare troppo con il trasporto pubblico o con altre difficoltà che possono comportare una città chiusa”. I ristoratori avevano infatti chiesto che venisse chiusa oltre alla zona alta della città, anche la parte bassa quindi piazza Risorgimento e piazza San Jacopo. Per il momento dovrebbe restare una sorta di zona pedonale solo la parte alta della città, il sabato e la domenica, come era nel 2019. Intanto proseguono i preparativi. Il 20 di novembre ci sarà il taglio del nastro. Prima però c’è un’altra scadenza che è quella dell’8 di novembre quando ci saranno le selezioni per lavorare alle casine tirolesi in piazza Grande. Sono arrivate oltre 600 domande per 60 posti diponibili. Il Villaggio Tirolese, organizzato da Confcommercio resterà in piazza Grande fino al 26 di dicembre. La Città del Natale durerà invece fino al prossimo 9 di gennaio così come i mercatini che saranno dislocati in piazza Risorgimento e piazza San Jacopo.