Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, niente zona pedonale durante tutta la Città del Natale

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Nessuna zona pedonale ad Arezzo durante la Città del Natale”. Lo dice l’assessore e presidente di Arezzointour, Simone Chierici. Ad una settimana dal taglio del nastro, non ci sarà dunque nessuna chiusura nel centro cittadino e nessuna variazione al traffico. Lo aveva già anticipato il comandante della Municipale, Aldo Poponcini quando aveva bocciato la proposta di Federico Vestri, presidente Confcommercio dei ristoratori e oggi arriva l’ufficialità anche da parte dell’amministrazione comunale. “Non possiamo assolutamente bloccare un’intera città - dice Chierici - Sarebbe davvero un problema deviare il traffico. Sarebbe un disagio non solo per i residenti, ma anche per i commercianti”. E dunque anche durante i giorni della Città del Natale - inizio il 20 di novembre e termine ultimo il 9 di gennaio - Arezzo non subirà alcuna variazione di traffico. “Non possiamo chiudere durante il giorno e tanto meno la sera, considerata la stagione”, dice ancora Chierici. Probabilmente qualche chiusura ci sarà, come aveva anticipato il comandante Poponcini “nella parte alta della città”. Dunque niente città sbarrata, come invece aveva proposto Federico Vestri sia nella parte alta, e sia nella parte bassa. Intanto fervono i preparativi. Al Prato, in piazza Grande dove ci sarà il Villaggio Tirolese, operai al lavoro per montare le casine di legno. Tra le novità anche un vero e proprio festival dedicato al teatro di figura che nel week end del 31 dicembre 1 e 2 gennaio porterà ad Arezzo artisti come Teodor Borisov, in arte il “Grande Lupo Bulgaro”, maestro indiscusso delle marionette a filo che con un linguaggio fortemente visivo e sensoriale costruisce atmosfere magiche. Sarà lui, insieme ad altri artisti a rendere ancora più straordinaria il 1 e 2 gennaio la prima edizione del 2022 della Fiera Antiquaria una delle fiere dell'antiquariato più importanti e grandi d'Italia che, da oltre 50 anni si tiene ogni prima domenica del mese e sabato precedente.
“Arezzo Città del Natale – sottolinea ancora l’assessore Chierici – è un progetto ambizioso che negli anni è stato accompagnato da numeri sempre crescenti di pubblico. Dopo l’edizione 2020 segnata drammaticamente dal Covid era necessario, pur con ogni necessaria prudenza, ripartire e farlo al meglio. È stato un lavoro enorme, ma siamo sicuri che chiunque avrà modo di venire ad Arezzo troverà una città capace davvero di meravigliare per le straordinarie atmosfere che caratterizzeranno questo lungo periodo”. E sabato prossimo tornerà a splendere anche la Fortezza che finalmente riaprirà dopo i lavori. Un’altra meraviglia da visitare ad Arezzo che fa già registrare il tutto esaurito negli alberghi.