Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, luminarie anche alla stazione e all'Anfiteatro: la mappa degli addobbi ed effetti speciali prima dell'accensione

Alessandro Bindi
  • a
  • a
  • a

La città si prepara ad accendere le luminarie. Gli assessori Simone Chierici e Alessandro Casi sabato pomeriggio alle 17 faranno calare l'atmosfera natalizia con video mapping e installazioni luminose. Già posizionati i fili per le strade e le piazze del centro storico a cura dei commercianti. Resta solo l'accensione e qualche ritocco. Gli ultimi interventi dell'amministrazione comunale sono mirati a completare l'allestimento delle rotatorie e per illuminare alcuni angoli suggestivi. Vestiti di luce anche i cipressi all’ingresso dell’Anfiteatro romano. La task force della manutenzione capitanata dall’assessore Casi accende l'atmosfera natalizia nelle strade di accesso alla città in modo da accogliere i turisti.

“Abbiamo rinnovato l’installazione dell'albero luminoso" spiega l'assessore "alla rotatoria di viale Leonardo da Vinci. Sul raccordo, alla rotatoria dell'ospedale, confermati i fiocchi di neve luminosi. Decorazioni luminose a forma di palla natalizia posizionate nella rotonda di viale Giotto. In piazza Guido Monaco sarà installato un abete addobbato con luci che daranno forma a giochi di colori”. Il Comune poi allestirà il platano di via Ricasoli proprio all'ingresso della cittadella natalizia del Prato. “La luminaria del platano di via Ricasoli” annuncia Casi “avrà quest’anno una intensità maggiore rispetto agli anni passati.

L'impianto è stato completamente sostituito e l’effetto sarà affascinante”. Dentro l'atrio di Palazzo Cavallo, Casi illuminerà la quercia e allestirà il Presepe. “Illumineremo anche Campo di Marte” aggiunge Casi “a testimoniare l'attenzione che l'amministrazione ha per quella zona. All'albero stilizzato luminoso di Campo Marte, migliorato rispetto al 2020, si aggiungerà una installazione nello slargo sul marciapiede all’incrocio tra via Vittorio Veneto e via Leon Battista Alberti dove una figura luminosa illuminerà il passeggio natalizio”. Tra le novità c'è l'illuminazione dell'ingresso del Museo Archeologico Mecenate. “I cipressi, lungo il lato di via Margaritone," spiega l'assessore alla manutenzione "saranno avvolti dalle luminarie. Un angolo della città rimasto sempre al buio e che ho voluto valorizzare inserendolo nella mappa delle luminarie".

Decine di metri di luminarie vestiranno quindi gli alberi e permetteranno di dare luce in una zona mai presa in considerazione, migliorando l’accesso ai giardini del museo e il passeggio in via Margaritone. In generale le installazioni contribuiranno a rendere la città maggiormente accogliente e a dare il benvenuto ai turisti che da sabato raggiungeranno Arezzo per visitare la Città del Natale. Le novità non sono finite. “In piazza della stazione” conclude Casi “saranno installati tre alberi luminosi di differente misure di altezza: tre, quattro e sei metri”. 

Un gioco di luci di grande effetto per chi arriverà in città dalla stazione. Infine piazza della Badia, rimasta orfana della mostra dei presepi, sarà calata nell'atmosfera natalizia con una installazione luminosa in fase di definizione. A tutto ciò si aggiungeranno le affascinanti installazioni curate da Arezzo Intour. “La città del Natale" spiega l'assessore Simone Chierici "si accenderà sabato al Prato e nelle restanti aree del centro storico dove sono previsti anche video mapping tra cui quello proiettato sulla facciata di palazzo Cavallo, quello previsto sugli edifici dei quattro lati di piazza Grande e altri che valorizzeranno i palazzi storici”.