Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Badia Tedalda, la scommessa dei fratelli Tizzi: "Portiamo nel paese di montagna telefoni ed elettrodomestici"

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Nel paese che conta mille abitanti - Badia Tedalda - domenica ci sarà una grande festa. C’è l’inaugurazione del negozio di telefonia ed elettrodomestici della famiglia Tizzi. Ci sarà la porchetta e il sindaco Alberto Santucci ha già fatto sapere che se “è brutto tempo, la festa si farà sotto il loggiato, davanti al Comune”. Perché il nuovo negozio è proprio in centro e la sfida è stata raccolta da una famiglia di commercianti di Sansepolcro che ha fatto la storia di cornette e lavatrici. All’inizio fu il padre Francesco, oggi sono i figli Ferledo e Tiziana che gestiscono il negozio a Sansepolcro e che da domenica, grazie all’aiuto dei loro validi operai, saranno anche a Badia Tedalda. Difficile pensare che abbiano scelto un posto al confine con tre regioni - Toscana, Romagna e Marche - proprio all’indomani della pandemia che più che incoraggiare ad aprire in posti isolati, incoraggia il contrario. Tiziana sa bene della sfida alla quale la sua famiglia va incontro, ma appena senti pronunciare le parole: “Lo facciamo per venire incontro alle esigenze degli abitanti”, capisci che c’è tanto altro dietro quel piccolo negozio che un tempo ospitava proprio elettrodomestici ed era gestito da Carlo Santucci. “Da troppo tempo ne mancava uno a Badia”, sottolinea il sindaco Santucci. “Abbiamo deciso di aprire - spiega Tiziana - perché per tanti anni gli abitanti di Badia sono venuti a comprare nel nostro negozio di Sansepolcro e ci dicevano che per loro era davvero un lungo viaggio. Anche solo per comprare una spina. A volte mi chiedevano: ‘mi portate una lavatrice?’, per non parlare dei telefoni”. Dove a Badia Tedalda - spesso - la linea va e viene. “Così abbiamo deciso di venire incontro a questa gente che abita in zone di montagna e di aiutarli”. Il negozio non resterà aperto tutti i giorni, ma all’inizio due o tre volte la settimana. “C’è bisogno di riscoprire il contatto tra le persone. Ed è questo che manca - dice ancora Tiziana - anche venire in negozio per chiedere un consiglio o risolvere un problema. Le persone che vivono a Badia Tedalda sono per lo più ‘grandi’ e non hanno dimestichezza per ordinare le cose on line, meglio il negozio”. E l’augurio a questa nuova attività arriva anche dal primo cittadino: “Ai miei concittadini l’invito a servirsi il più possibile di questo nuovo negozio e dei nostri negozi ed esercizi locali. Agli imprenditori locali e forestieri: investite su Badia, perché avrà di sicuro un forte sviluppo turistico nei prossimi anni anche grazie al progressivo miglioramento proprio dei servizi”. E tra questi anche un negozio di elettrodomestici e soprattutto telefoni. 
“Domenica alle ore 15.30 - dice ancora Santucci - inaugurazione con scopertura dell’insegna, visita del punto vendita e la mitica porchetta di Badia per tutti i partecipanti”, perché la famiglia Tizzi ha voluto subito ringraziare dell’accoglienza servendosi all’alimentari del paese. E’ così che l’economia locale può continuare a vivere.