Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, via Fiorentina diventa zona 30 con lavori da 250 mila euro: ecco il piano per la mobilità

Marco Antonucci
  • a
  • a
  • a

Arezzo sempre più zona 30. Dopo Saione - lavori in dirittura - la giunta Ghinelli ha dato il via libera al progetto per un’altra area della città, quella che vive e si muove attorno a via Fiorentina: via Morgagni, via degli Ubertini, via Fleming, toccando poi via Fratelli Lebole e via Spallanzani.

Sono queste alcune delle strade che fanno parte del piano che punta alla realizzazione della zona 30 Fiorentina. Nei giorni scorsi è arrivato l’ok al documento di fattibilità delle alternative progettuali che prevede per portare a termine l’intervento lo stanziamento di 250 mila euro, progetto che si punta ad inserire nell’annualità 2022 del programma triennale dei lavori pubblici 2020/2024. La realizzazione della zona 30, scrive la giunta nella delibera, ha lo scopo “di perimetrare le zone dei quartieri della città aventi le funzioni propriamente urbane (residenziali, commerciali, ricreative) e attuare efficaci misure ai fini della moderazione del traffico e dell’implementazione della sicurezza di pedoni e ciclisti.

In tal modo queste zone, che hanno un’edilizia e infrastrutture stradali datate e che altrimenti sarebbero soggette a degrado urbano (...) potranno essere riprogettate con gli attuali standard e principi dell’urbanistica contemporanea, in cui si privilegia una mobilità sostenibile (...) e che permette la rigenerazione di interi quartieri con interventi a basso impatto”. Un intervento che rientra nel più ampio ambito nazionale previsto dalle opportunità legate ai progetti di rigenerazione urbana. 
Velocità limitata e strade sempre più a misura di chi va in bici e di chi cammina. E’ l’assessore alla mobilità Alessandro Casi ad anticipare alcuni degli interventi previsti nel quadrilatero che, su un lato, si poggia su via Fiorentina. In prossimità di alcuni degli incroci con la grande arteria (come ad esempio all’altezza di via degli Ubertini) sarà prevista l’installazione di nuove segnaletiche, orizzontali e verticali, attraversamenti pedonali rialzati e nuova illuminazione. Sempre in via degli Ubertini nuovo marciapiede e sistemazione dei parcheggi. Interventi previsti anche lungo via Morgagni e l’incrocio che da questa strada porta verso la zona delle Caselle sarà risistemato, con una messa in sicurezza che riguarderà anche gli attraversamenti pedonali. I tempi? Gli interventi dovrebbero partire a fine 2022, sicuramente preceduti da quelli di un’altra zona 30, quella di Saione, il cui avvio potrebbe essere in agenda nei primi mesi del prossimo anno. Nei piani di Palazzo Cavallo ci sono poi altre zone 30: Tortaia, via Marco Perennio e ospedale. Tempi più lunghi, se ne riparlerà nel 2023.

MAXI ROTATORIA

La questione cantiere per la realizzazione della maxi rotonda di via Fiorentina è finita al centro di una interrogazione presentata da Marco Donati, capogruppo di Scelgo Arezzo, nel consiglio comunale che si è tenuto alcuni giorni fa. 
“Da un punto di vista procedurale è stata approvata dall’ultima giunta la perizia di variante che è l’atto propedeutico al riavvio dei lavori” la risposta dell’assessore Marco Sacchetti, che ha ricordato come i lavori si siano interrotti per i problemi legati alla presenza di sottoservizi. “L’opera prevista inizialmente è stata traslata di sei metri verso il campo scuola. L’inizio vero e proprio è individuato a inizio anno. C’è un aumento dei costi: da 2.781.000 euro siamo passati a 3.667.000 euro. Differenza che deriva da varie voci” ha specificato Sacchetti, “tra cui oneri Covid e oneri per la sicurezza”.