Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Morto nell'auto ribaltata più volte, dolore ad Anghiari per l'addio a Mario Valentini noto benzinaio

Davide Gambacci
  • a
  • a
  • a

Si ribalta più volte e per oltre venti metri, poi viene sbalzato fuori dall’abitacolo della sua Fiat Panda. Ha perso la vita così Mario Valentini, 67enne di Anghiari e figura molto conosciuta perché per molti anni era stato il benzinaio di riferimento con la stazione di Mezzavia. 

L’incidente mortale si è verificato ieri poco prima delle 13 nella frazione Casale, località Pianettole, luogo dal quale era originario e dove ancora oggi conserva l’abitazione di famiglia oltre ad un appezzamento di terra che frequentava quotidianamente. 
Era alla guida della propria auto, una Fiat Panda blu elettrico, quando per cause ancora tutte da accertare ha perso il controllo finendo giù nella scarpata; in quel punto la strada presenta una leggera curva in discesa lasciando poi spazio ad una scarpata dove un tempo sorgeva un bosco, ma tagliato da poco. Sta di fatto che l’utilitaria ha iniziato a ribaltarsi su se stessa più volte, per fermarsi solamente nel punto in cui la pendenza era meno scoscesa. Immediati i soccorsi che sono intervenuti sul posto con un'automedica, un'ambulanza del 118 e i vigili del fuoco. 

Appena arrivati i sanitari hanno tentano la rianimazione ma l'uomo, residente ad Anghiari, era già deceduto e oltretutto sbalzato anche fuori dall’abitacolo con la Fiat Panda ridotta ad un ammasso di lamiere. 
Era stato allertato anche l’elisoccorso Pegaso 1 nella speranza che l’uomo fosse ancora vivo, poi fatto rientrare: per i rilievi di legge sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Monterchi che dovranno ora far luce sulla questione stabilendo per prima cosa le cause dell’incidente. 

Tante sono le ipotesi al vaglio degli inquirenti e al momento nessuna viene esclusa: dal possibile e improvviso malore, al fondo ancora ghiacciato essendo una zona in penombra ma anche un animale che può improvvisamente aver attraversato la strada comunale sterrata; certa è una cosa, il 67enne conosceva fin troppo bene la zona. 
L’incidente non ha coinvolto altri mezzi e sono stati gli stessi familiari della vittima a richiedere l’intervento dei soccorsi non vedendolo rientrare a casa, col telefono cellulare in quel momento non raggiungibile. Un grave lutto, quindi, che ha colpito la comunità di Anghiari pochi giorni prima di Natale. Notizia che in un attimo ha fatto il giro del paese: Mario Valentini, come detto, era assai conosciuto in zona proprio per la sua attività di benzinaio; era andato in pensione da qualche anno, consegnando il testimone alla nuova gestione.