Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nell'Arezzo cinque positivi al Covid e la società chiede di posticipare la partita del 5 gennaio di Scandicci

Nicola Brandini
  • a
  • a
  • a

Il Covid colpisce ancora l’Arezzo. Dal ciclo di tamponi effettuato su tutto il gruppo squadra nella giornata di ieri, giorno fissato per la ripresa delle attività dopo cinque giorni di sosta, sono state riscontrate altre quattro positività. I calciatori positivi, fanno sapere dalla società, stanno bene e si trovano in isolamento presso il proprio domicilio.

Questi quattro nuovi casi si vanno così ad aggiungere a quello riscontrato mercoledì scorso. In tutto sono quindi cinque i casi all’interno della rosa amaranto, e questo potrebbe permettere alla società – come da regolamento della Lega Nazionale Dilettanti – di chiedere il rinvio della partita con lo Scandicci, in programma mercoledì prossimo. E la scelta dell’Arezzo sembra andare proprio in quella direzione.

In una nota diramata dal club si legge infatti che la società “inoltrerà alla Lega Nazionale Dilettanti la richiesta per poter posticipare la ripresa del campionato, così come previsto dal protocollo”.

Ricordiamo che può essere richiesto il rinvio di una partita se all’interno di una squadra ci sono più di cinque casi di positività. Oppure, se i casi sono cinque (come nel caso dell’Arezzo in questo momento), tra di essi devono esserci almeno tre giocatori under o più di un portiere. Vedremo nelle prossime ore come si muoverà la società, ma ad oggi il recupero con lo Scandicci molto probabilmente verrà posticipato.

E a questo punto potrebbe essere a rischio anche la gara successiva, in programma domenica 9 gennaio a Civita Castellana. Ad ogni modo buona parte del gruppo ha ripreso gli allenamenti al “Lebole” nel pomeriggio di ieri. Non hanno preso parte alla seduta, oltre ai cinque calciatori positivi, anche Calderini, Marchi, Frosali e Giofrè, i quali hanno usufruito di un permesso e si riuniranno al gruppo nei prossimi giorni. Nello specifico, poi, nell’allenamento di ieri sia Cutolo che Pizzutelli hanno svolto un lavoro differenziato a causa di alcuni guai fisici. I due verranno valutati più attentamente dallo staff medico nelle prossime ore. Gli allenamenti proseguiranno oggi e domani con due doppie sedute.