Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, mascherine agli studenti: maxi fornitura della Provincia per le scuole

Marco Antonucci
  • a
  • a
  • a

Mascherine Ffp2 e sanificatori d’aria per le scuole superiori dell’Aretino. L’amministrazione provinciale, a fine anno, ha dato l’ok a due provvedimenti che preparano al ritorno in classe degli studenti dopo l’Epifania. 
Il primo riguarda le ormai “preziose” mascherine Ffp2 sempre più necessarie per andare in giro dopo che il Governo ha fissato le nuove regole sulle quarantene. 

E così lo scorso 30 dicembre, la presidente della Provincia Silvia Chiassai Martini ha firmato il decreto numero 154 che dà il via libera all’acquisto di quei particolari dispositivi di protezione individuale che saranno poi messi a disposizione degli istituti scolastici. 
Nel provvedimento non è indicato il numero delle mascherine che verranno comprate ma solo la somma che viene messa a disposizione, un totale di 145.950 euro. Con questi soldi gli uffici della Provincia dovranno acquistare “un quantitativo di mascherine Ffp2, certificate CE 2834 EN 149, da destinare alle scuole superiori della provincia di Arezzo”.

Il prossimo passaggio sarà quello che prevede il completamento dell’iter prima di poter materialmente arrivare a consegnare queste mascherine considerate, così si legge nel provvedimento, “un efficace e irrinunciabile presidio di protezione anche in ambito scolastico”. Una decisione che, viene sottolineato nel testo del decreto, la Provincia ha adottato dopo essersi confrontata con Prefettura e Ufficio scolastico provinciale “sull’opportunità di dotare, nel più breve tempo possibile” di queste mascherine, “le scuole superiori in vista della riapertura dopo la pausa natalizia”.

Sempre in ambito scolastico c’è un altro provvedimento che è stato firmato dall’amministrazione provinciale negli ultimi giorni - in questo caso sotto forma di Determinazione dirigenziale - e che riguarda l’apertura di una procedura per l’affidamento dell’appalto per, testuale, “la fornitura e posa in opera di 438 dispositivi di sanificazione dell’aria da destinare alle aule didattiche degli istituti scolastici di competenza della provincia di Arezzo”, per una spesa complessiva che si aggira intorno ai 240 mila euro. Sanificatori d’aria che andranno ad aggiungersi agli altri 240 oggetto di un precedente provvedimento che era stato adottato dalla stessa amministrazione provinciale. Saranno quindi complessivamente 678 gli apparecchi che saranno installati nelle scuole superiori del territorio aretino.