Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, il vescovo Fontana dona l'organo della Cattedrale

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Il vescovo Riccardo Fontana dona l’organo della cattedrale, quello costruito nel 2006, alla parrocchia di Anghiari. L’annuncio durante la messa del 2 gennaio scorso nel paese tiberino e successivamente la notizia che viene divulgata tramite la pagina dell’Unità Pastorale di Anghiari: “Il nostro Vescovo Riccardo Fontana è venuto a celebrare la S. Messa presso il Santuario del Carmine. Al termine della Celebrazione ha annunciato la sua volontà di donare al Santuario del Carmine l'organo della Cattedrale di Arezzo.
Questo prestigioso strumento è stato costruito nel 2006, ma sembra che non si sia ben sposato con le esigenze della Cattedrale. Dunque grazie al vescovo Riccardo il nostro Santuario si arricchirà di questo importante organo, e sarà un incremento principalmente per l'aspetto religioso della vita del Carmine, ma si presterà anche per l'organizzazione di eventi culturali. Il Consiglio degli Affari Economici è già al lavoro per organizzare questa operazione, che prevede a carico della Parrocchia le spese di smontaggio e rimontaggio presso il Santuario.
Per adesso non possiamo che esprimere la nostra felicitazione per questo grande dono al nostro Santuario”. “Siamo contenti che il nostro vescovo abbia scelto Anghiari - sottolinea il parroco don Alessandro Bivignani - Il vescovo Fontana ha donato l’organo ad Anghiari e noi abbiamo scelto il Santuario del Carmine perché per Anghiari è la seconda chiesa in ordine di importanza dopo la Propositura dove c’è l’organo di don Vittorio Bartolomei”. Spetterà alla parrocchia stessa le spese di smontaggio e di rimontaggio dell’organo che attualmente si trova presso la cattedrale di Arezzo “ma che è stato poco utilizzato da quando l’organo venne costruito nel 2006 - continua don Alessandro - probabilmente poco si è unito con le esigenze della cattedrale e così è rimasto quasi inutilizzato”. Ma quando avverrà il trasloco? “Noi contiamo di averlo già nel periodo di Pasqua in modo che così possiamo ringraziare anche i nostri sponsor che ci supportano in quest’operazione così gravosa, ma nello stesso tempo siamo anche molto felici che il nostro vescovo ci abbia scelto”.
E intanto le lancette dell’orologio corrono verso la data del 20 di gennaio quando il vescovo Fontana consegnerà la lettera di dimissioni per sopraggiunti limiti di età - che ha già scritto, come aveva detto nell’appuntamento prima di Natale - al Papa. Probabilmente però il nuovo vescovo che verrà annunciato durante le celebrazioni della Madonna del Conforto, prenderà posto nella Diocesi ad agosto, per San Donato. Intanto c’è attesa ed anche una ridda di nomi che in queste settimane è venuta fuori. 
Tra questi c’è anche quello di don Marco Salvi, ex parroco di Anghiari e vescovo ausiliare di Perugia. Mentre il vescovo Fontana ha già deciso che passerà la sua vita da pensionato proprio ad Arezzo.