Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Anghiari: va a cercare i funghi e trova un ordigno bellico della seconda guerra mondiale

  • a
  • a
  • a

Va a cercare funghi e trova un ordigno della seconda guerra mondiale fatto brillare ieri dagli artificeri. E’ successo nei giorni scorsi nel comune di Anghiari, lungo la sponda sinistra del fosso della Teverina. A circa 60 metri dalla strada comunale di Upacchi è stato rinvenuto un oggetto riconducibile ad un presunto residuato bellico. Vista la possibile pericolosità dell’oggetto sono state allertate immediatamente le Forze dell’ordine locali che sono prontamente intervenute per delimitare l’area ed informare la Prefettura che ha richiesto l’intervento di personale specializzato dell’Esercito.
Nella mattinata di ieri il team di artificieri del 2° Reggimento Genio Pontieri ha raggiunto la zona interessata al ritrovamento, e dopo un attento esame ha constatato che si trattava di una bomba da mortaio da 8 cm HE tedesca risalente al secondo conflitto mondiale. Dopo aver messo in sicurezza l’ordigno, gli artificieri lo hanno trasportato in zona idonea per farlo brillare. 
Le operazioni si sono concluse in tempi molto brevi, in modo da consentire il transito lungo la strada comunale. Nonostante gli specialisti dell’Esercito continuino ad operare quotidianamente sul territorio nazionale per la bonifica dei residuati bellici, la possibilità di rinvenirne resta sempre alta in quanto non è possibile quantificare quanti ancora giacciano inesplosi sulla nostra penisola e pertanto, la cautela è sempre quella: a chi si imbatta in oggetti di dubbia provenienza a non toccarli e ad allertare immediatamente le autorità competenti. Come ha fatto il cercatore di funghi di Anghiari che non dimenticherà facilmente questo inizio d’anno.