Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, ragazza aggredita di notte alla Cadorna scrive su Instagram: "Aveva il taser, attente e non andate sole"

  • a
  • a
  • a

Non andate in giro da sole di notte. Ieri sera al parcheggio Cadorna a mezzanotte e mezza ho fatto trenta metri da sola per arrivare alla macchina e un uomo sui 40, presumo italiano, mi ha aggredita con un taser entrando seduto accanto a me nella mia macchina prima che partissi”. L’episodio lo ha raccontato su Instagram una ragazza che non ha rivelato la sua identità. Dalla pagina Arezzozzi si è poi propagato, condivisione dopo condivisione, per tutta la giornata. “Mi ha lasciato delle bruciature sul collo, ho urlato fortissimo, lui è uscito portandomi via la borsa”, prosegue il racconto. Quindi nel parcheggio cittadino ci sarebbe stato un inseguimento con la richiesta di aiuto rivolta dalla giovane ad alcuni ragazzi. Lo sconosciuto armato con il dispositivo elettrico, avrebbe scagliato via la borsa e pronunciato parole ingiuriose verso la malcapitata. “Poteva andare molto peggio... Nel 2022 siamo ancora noi donne le prime prede di questi atti”. La ragazza aggiunge: “Spero che queste parole arrivino a più ragazze possibili. Non voglio mettere paura a nessuno ma state attente e vigili perché sono cose che terrorizzano e lasciano un segno “. Non ci è stato possibile, per ora, ricevere dalle forze dell’ordine conferme sull’accaduto, se è stato denunciato. Resta il fatto oggettivo del tam tam sui social con tema la sicurezza e il consiglio alle donne di tenere gli occhi aperti e non farsi trovare sole. 

L.S.