Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, squadra al lavoro ma positivi nello Scandicci e recupero a rischio. Maglia celebrativa per i tifosi

Nicola Brandini
  • a
  • a
  • a

A meno di una settimana del recupero con lo Scandicci, mercoledì 19 gennaio alle 14.30, al campo “Lebole” l’Arezzo continua a lavorare quasi a pieno organico (solo due sono i tesserati attualmente positivi) agli ordini del mister in seconda Stefano Martinelli. Dopo la seduta pomeridiana di ieri, anche oggi gli amaranto si ritroveranno alle 14.30 per una seduta singola di lavoro. Domani mattina il ritrovo sarà alle 10.30, poi domenica è previsto un giorno di riposo. Intanto oggi il ds Cristiano Tromboni farà il punto sul mercato in una conferenza stampa. La sessione invernale è stata molto movimentata per il Cavallino: a fronte di sette giocatori in uscita (Marchetti, Aliperta, Evangelista, Panatti, Tordella, Muzzi e Sparacello), ne sono arrivati – ufficialmente, ad oggi – dieci (Frosali, Giofrè, Van der Velden, Zona, Benedetti, Lazzarini, Marchi, Pizzutelli, Calderini, Persano). Ai dieci nuovi arrivati c’è da aggiungere il terzino 2003 Daniele Magliocca, arrivato dal Genoa nei giorni scorsi, già aggregato in gruppo ma non ancora ufficializzato. Sarà sicuramente lui l’ultimo colpo in entrata per l’Arezzo. Intanto nella giornata di ieri, per quanto riguarda il girone E, si è giocato Pianese-Tiferno Lerchi che ha visto i padroni di casa imporsi per 2-0. A questo punto per chiudere virtualmente il girone di andata mancano il recupero di Tiferno Lerchi-Cannara e, ovviamente, quello tra Scandicci e Arezzo, entrambi in programma mercoledì prossimo. E a tal proposito, tre giorni fa, in un’intervista rilasciata al sito FirenzeToday, l’allenatore dello Scandicci Athos Rigucci ha detto che nella sua squadra ci sono attualmente 4-5 tesserati positivi. Se la situazione non dovesse migliorare, la partita potrebbe essere ancora a rischio in quanto, come previsto dal regolamento, con cinque calciatori positivi può essere richiesto il rinvio. Intanto attraverso i canali social ufficiali la società ha fatto sapere che presso il nuovo punto vendita amaranto in piazza Risorgimento “sarà possibile trovare tutto l’abbigliamento della scuola calcio, disponibile sia per gli iscritti che per qualsiasi bambino che voglia indossare una maglia del Cavallino”, ma la novità più interessante per tutti i tifosi è che presso lo store si potrà acquistare una maglia nera da gara corredata dalla patch celebrativa della vittoria della Coppa Italia Semiprofessionisti 1980/81. Un pezzo da collezione che di certo i tifosi amaranto non si lasceranno sfuggire. Sperano sia di buon auspicio per una seconda parte di campionato che per la squadra di mister Sussi, impegnata nel recuperare punti alle squadre che al momento la precedono nella parte alta della classifica, si prospetta molto impegnativa.