Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo in emergenza a Scandicci tra infortunati e Covid: validi i biglietti della partita sospesa l'8 dicembre

Nicola Brandini
  • a
  • a
  • a

Alla vigilia del recupero con lo Scandicci, l’Arezzo fa la conta dei calciatori che potranno essere della partita. E se non è emergenza, poco ci manca. Sussi ha gli uomini contati: tra i calciatori che non potranno essere schierati perché all’8 dicembre (giorno in cui si sarebbe dovuto giocare Scandicci-Arezzo) non erano tesserati, il covid e gli infortuni.

Sono sette i calciatori inutilizzabili perché tesserati dopo l’8 dicembre: Benedetti, Lazzarini, Giofrè, Zona, Van Der Velden, Persano e Magliocca. Poi c’è la variabile contagio, con il covid che nella giornata di ieri ha colpito altri due calciatori potenzialmente titolari. Come se non bastasse, poi, ci sono anche gli infortuni: se quello di Cutolo era noto già da alcuni giorni, inaspettato è stato quello capitato a Mancino durante l’allenamento di venerdì scorso. L’infortunio del centrocampista ex Perugia va a ridurre ancora di più il pacchetto under a disposizione e di conseguenza porterà Sussi a rivedere la formazione di partenza. Fatta eccezione per i portieri Colombo, Commisso e Balucani, ad oggi i calciatori under di movimento arruolabili sono Mastino, Memushi, Ruggeri e Damiano Marras. Con Campaner che resta in forte dubbio, visto che ha ripreso ad allenarsi solo ieri e quindi difficilmente potrà essere schierato dal primo minuto.

Ad ogni modo mister Sussi dovrà attingere dalla Juniores, quantomeno per assicurarsi un 2003 in panchina che possa sostituire l’unico suo pari età presente in rosa, ovvero Ruggeri. Tutto questo ha spinto mister Sussi a decidere di tenere lontano da occhi indiscreti l’allenamento di ieri, che è stato svolto a porte chiuse all’interno del Comunale. Oggi è giorno di rifinitura e di conseguenza anche la seduta di lavoro odierna sarà a porte chiuse. Intanto la società ha diramato una nota in cui comunica che “per il recupero Scandicci-Arezzo in programma domani, mercoledì 19 gennaio, allo stadio Turri saranno validi i biglietti emessi in occasione della gara sospesa per impraticabilità di campo lo scorso 8 dicembre.

Tutti i tifosi amaranto che hanno conservato il tagliando – si legge nel comunicato - potranno accedere all’impianto nel settore di competenza. I biglietti per la gara saranno in vendita anche prima della partita, presso la biglietteria, al prezzo unitario di 7 euro. Si ricorda che, in base agli ultimi decreti del Governo, per accedere all’impianto sarà necessario essere in possesso di green pass rafforzato, oltre che indossare mascherina Ffp2 durante la permanenza all’interno dello stadio”. Alla vigilia della prima uscita del 2022 mister Sussi si trova in emergenza: per l’Arezzo il nuovo anno non è iniziato nel migliore dei modi.