Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, nessuna offerta per l'ex glorioso ristorante Torrino, c'è un compratore per la collina

  • a
  • a
  • a

Fumata nera per il Torrino. Nessuno si è fatto avanti per l’asta che scadeva ieri. Così l’ex ristorante che svetta sulla collina lungo la strada statale 73, tra Arezzo e Palazzo del Pero, resta invenduto. Mentre il bosco circostante, 79 mila metri quadrati di vegetazione, ha registrato una offerta che adesso, salvo complicazioni e ripensamenti, prelude alla aggiudicazione. In quel caso si partiva da circa 23 mila euro mentre per l’immobile chiuso dal 2015 e pignorato nel 2017 la base era di 849 mila euro con possibile offerta minima di 636.750 euro. Luogo panoramico, di fascino e prestigio, edificio ancora in condizioni strutturali buone per essere riqualificato e adattato alla nuova vita. E' l'Istituto vendite giudiziarie a occuparsi della custodia e della vendita: giudice Lucia Bruni, avvocato delegato alla pratica Gianni Peruzzi. L’ex ristorante ha ospitato convivi di ogni tipo, pranzi e cene, e spiccava per ospitalità e buona cucina. Tra i big che ne hanno varcato la soglia moltissimi sportivi e anche Diego Armando Maradona. Le indubbie potenzialità di rilancio turistico ricettivo si scontrano con il momento poco propizio agli investimenti ma con il prezzo che scende potrebbe spuntare fuori qualcuno che fiuta l’affare. Anche qui, come in altri luoghi rimasti vuoti, l’abbandono e il degrado si sono manifestati anche con episodi di cronaca come le ripetute razzie. L’ex ristorante Torrino venne aperto nel 1971 e dal 1973 la famiglia Drago ha saputo portarlo in alto con capacità e qualità. In tempi recenti certe scelte imprenditoriali diverse e il mutato scenario generale hanno inghiottito il ristorante in un vortice dal quale non è stato possibile salvarlo. Pignorato da una banca andrà al miglior offerte, se e quando ci sarà. Ad aprile probabilmente la seconda asta - quella di ieri era la prima in assoluto - con il canonico ribasso del venti per cento.

Luca Serafini