Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, ritrovata a Roma la cagnolina Mia rubata in casa a inizio anno a Monte San Savino

  • a
  • a
  • a

La cagnolina Mia è tornata a casa. Lieto fine come nei cartoni della Disney per la storia iniziata i primi di gennaio a Monte San Savino. Oggi la svolta. Era il giorno dell’Epifania quando la proprietaria della piccola Yorkshire Terrier denunciò ai carabinieri della stazione savinese la sparizione del cane.

 

 

 

C’era stato un furto in abitazione e Mia non si trovava più. Rubata. Da quel momento si erano susseguiti gli appelli sui social, con la foto della cagnolina e la richiesta di informazioni per poterla ritrovare. Un tam tam che ha coinvolto tantissime persone e si è diffuso in tutta Italia.

Fino appunto alla chiamata arrivata giovedì 27 gennaio da un canile di Roma Est del quartiere Tor Bella Monaca. Un volontario che aveva visto gli appelli su Facebook ha contattato la proprietaria per farle sapere che la cagnolina era lì. Serviva però la conferma del microchip che è avvenuta con l’intervento dei carabinieri di Monte San Savino che oggi, venerdì 28 gennaio, hanno eseguito la verifica della corrispondenza del chip con il veterinario della competente Asl.

La figlia delle donna che aveva denunciato il furto si è recata a Roma e il cane è stato restituito formalmente alla legittima proprietaria. Ancora un velo di incertezza sulle circostanze esatte del ritrovamento di Mia, su come dalla casa di Monte San Savino sia arrivato nella capitale.