Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, nuovo raid dei ladri a Olmo. Sparisce anche un gatto, appello dei proprietari

Esplora:

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

A distanza di 48 ore, i ladri tornano a fare visita a Olmo. Sabato sera due fidanzati li avevano sorpresi in casa e li avevano messi in fuga rischiando di prendere una coltellata (lui era stato minacciato) e poi nella fuga, i malviventi, si erano fatti scudo tirando sassi e vasi da fiori. Lunedì notte si sono di nuovo fatti vivi. Stavolta a finire nel mirino una casa a Ripa di Olmo. I ladri si sono introdotti nella notte attraverso un finestrone e, dopo avere messo a soqquadro le stanze, hanno portato via beni di valore. Ma quello che risulta strano, è che dall’altra notte è sparito anche il gatto e la proprietaria lancia un appello. “Non so se è stato portato via, oppure se è scappata da una finestra - dice - So solo che da quando c’è stato il furto, Anna il nome della gatta, non si trova. La gatta non è di razza - specificano - ha solo il pelo più lungo del normale”. La paura che fa pensare che i ladri se la possono essere portata via, è dettata dal fatto che: “Non esce praticamente mai. Ha paura e non va nemmeno in terrazza. La cosa strana è che l’altro gatto invece è rimasto a casa. Chiedo a tutti di aiutarmi a cercarla. E’ un componente della famiglia e chiediamo una mano a ritrovarla”. Un appello che fa pensare al cane Mia che a Monte San Savino è stata portata via durante un furto e ritrovata qualche settimana dopo. A Olmo le forze dell’ordine indagano per risalire ai responsabili del secondo furto in appena due giorni. In queste ore la famiglia sta facendo l’inventario di ciò che è stato portato via. E la paura cresce tra gli abitanti della frazione che si trova alle porte della città. Nel giro di 48 ore due furti - e pare non siano gli unici - entrambi in ore notturne. Per fortuna l’altra sera i proprietari non erano in casa, ma al loro rientro hanno trovato la sgradita sorpresa e il gatto Anna che “adesso non sappiamo dove si trovi. Se qualcuno la vedesse, se ci può contattare. E’ molto timida, non si fa prendere, ma soprattutto è come se ormai fosse una di famiglia”.