Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, domenica 8 maggio il Mercatino dei ragazzi del Calcit dopo il lungo stop

Alessandro Bindi
  • a
  • a
  • a

Calcit un altro stop per l'edizione speciale scuole ma spiraglio per la ripresa del tradizionale mercatino dei ragazzi all'Eden. Salta l'edizione riservata agli studenti ad Arezzo Fiere ma i volontari del Comitato autonomo per la lotta contro i tumori sono al lavoro per organizzare la tradizionale maratona della solidarietà.

Dopo il doppio stop dell'edizione 2020 e di quella del 2021, la beneficenza targata Calcit potrebbe tornare in centro. A distanza di tre anni, per l'edizione numero 68 c'è già una data fissata nel calendario 2022 ed è: domenica 8 maggio. La location è quella ormai collaudata, ovvero la zona Eden con le bancarelle che si allargheranno da via Spinello costeggiando i giardini del Porcinai lungo via Niccolò Aretino, fino a via Guadagnoli attraversando i Bastioni.

Per il Mercatino della ripartenza di sicuro sarà ridotto il numero delle bancarelle che comunque torneranno ad essere numerose. Per garantire uno svolgimento in totale sicurezza, è allo studio una nuova mappa del circuito con le postazioni ben distanziate ed allineate lungo un solo lato. Per festeggiare il ritorno delle bancarelle l'ipotesi è poi quella di coinvolgere nell'edizione della ripresa le bande musicali aretine.

Ci sarà anche da festeggiare il 20esimo anniversario del concorso musicale intitolato all'indimenticato fondatore del Calcit, Gianfranco Barulli, all'interno della 28esima edizione della rassegna musicale del Calcit che prenderà il via il giorno successivo al Mercatino dei ragazzi e proseguirà fino al 22 maggio. 

“Stiamo programmando il calendario 2022 delle manifestazioni pro Calcit” annuncia il presidente Giancarlo Sassoli. “Di sicuro l'edizione riservata alle scuole è annullata ma siamo ottimisti per l'edizione tradizionale del Mercatino all'Eden. Se i contagi continuano ad arretrare e la situazione durante le prossime settimane andrà verso un graduale ritorno alla normalità, ci auspichiamo di poter riprendere l'attività con l'organizzazione del mercatino dei ragazzi”.

Dalla sua costituzione, fino all'arrivo della pandemia, il mercatino dei ragazzi non aveva mai saltato una edizione. 
“Il Covid invece” ricorda Sassoli “ci ha bloccato per due anni anche se non ci siamo mai fermati. Lo scorso anno ci sono state alcune mini edizioni ma adesso la volontà è quella di organizzare un mercatino nella sua forma originale. Stiamo analizzando alcuni aspetti e poi ci confronteremo con gli enti preposti. La data indicata è l'8 maggio”. Intanto il Calcit prosegue con le donazioni.

“A fine mese” conclude Sassoli “doneremo uno strumento alla radiologia e un ventilatore per la rianimazione dell'ospedale San Donato”.