Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Covid: aumentano i casi. Cosa sta succedendo? L'Asl spiega: ma la situazione migliora

Marco Antonucci
  • a
  • a
  • a

Aumentano i positivi, in calo le ospedalizzazioni. E’ la fotografia dell’emergenza Covid nel territorio aretino. Secondo gli ultimi dati, forniti dal bollettino sanitario che quotidianamente viene diramato dalla Asl Toscana Sud Est, tra mercoledì 9 e giovedì 10 marzo sono stati 424 i nuovi casi accertati dai risultati emersi dopo che nelle stesse ventiquattro ore prese a riferimento sono stati effettuati 2.363 tamponi (2.008 antigenici e 355 molecolari). Ieri, secondo i dati Asl, sono stati 505 i casi registrati; 398 e 505 nei due giorni precedenti. Nel report diramato il 6 marzo erano stati 304 i nuovi casi accertati, 290 sabato 5, 347 venerdì 4 e 317 giovedì 3 marzo. 

“Negli ultimi giorni i casi sono aumentati da noi come su tutto il territorio regionale e nazionale” sottolinea il direttore sanitario della Asl Simona Dei, “ma i ricoveri sono in calo sia nei reparti di malattie infettive che nelle terapie intensive. Quindi il dato sull’aumento dei casi non è preoccupante, anche in considerazione del fatto che più dell’80% dei soggetti risultano asintomatici e paucisintomatici. La situazione va migliorando e migliorerà sicuramente con l’arrivo della bella stagione”.

Aumento dei nuovi casi che inevitabilmente finisce con il far pensare all’uso delle mascherine e all’allentamento delle prescrizioni. “Le misure di protezione” risponde Simona Dei, “ fra cui l’uso della mascherina negli ambienti chiusi, il distanziamento e l’igiene frequente delle mani sono comunque strumenti che al momento conviene non abbandonare. Sicuramente l’aumento dei casi è legato anche ad un indebolimento di queste misure”.

Tornando ai dati sull’emergenza Covid in provincia di Arezzo, sono 301 le persone guarite nelle ventiquattro ore prese a riferimento dall’ultimo bollettino sanitario; 3.621 i positivi attualmente seguiti sul territorio dagli operatori della Asl Toscana Sud Est, mentre sono 1.019 coloro che sono in quarantena perché contatto stretto di un positivo. 
Per quanto riguarda le ospedalizzazioni sono 22 i positivi al Covid ricoverati nel nosocomio del capoluogo: 18 sono assistiti nell’area degenza Covid, quattro i pazienti in terapia intensiva.

Continua intanto la campagna vaccinale anche se con numeri ben diversi rispetto alle scorse settimane. “La campagna” sottolinea ancora il direttore sanitario Simona Dei, “prosegue con la somministrazione della quarta dose per i fragili e con il recupero delle persone non vaccinati. Visti gli attuali numeri abbiamo in programma la riduzione dell’offerta vaccinale soprattutto riducendo la presenza degli hub che avevamo nel territorio”.