Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, il vescovo Fontana compra un nuovo organo per il duomo. L'altro lo ha regalato ad Anghiari

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

Un organo nuovo per la cattedrale di Arezzo. Sarà presto acquistato dall’arcivescovo Riccardo Fontana dopo che ha regalato quello realizzato nel 2006 e praticamente mai usato, alla chiesa del Carmine di Anghiari. Le operazioni di montaggio e smontaggio del vecchio organo sono state eseguite nei giorni scorsi dalla Chichi Organi, azienda di Empoli. Lo strumento è stato collocato nel transetto laterale sinistro della chiesa del Carmine di Anghiari, collaudato in ogni sua parte meccanica e pronto per l’accordatura che seguirà nelle prossime settimane. “Siamo molto contenti di questo regalo – sottolinea don Alessandro Bivignani, parroco di Anghiari – Adesso serve accordarlo e poi a maggio ci sarà una speciale inaugurazione alla quale parteciperà anche il nostro arcivescovo”. I lavori di smontaggio, sempre a cura della Chichi Organi, erano iniziati a metà marzo. L’organo era stato costruito nel 2006 e praticamente dal suo ingresso in cattedrale non era mai stato utilizzato perché probabilmente poco si univa con le esigenze della cattedrale aretina. Era posizionato a metà della navata principale. Ad inizio gennaio l’annuncio del parroco don Alessandro del dono che l’arcivescovo faceva alla chiesa di Anghiari (spese di smontaggio e montaggio a cura della diocesi della Valtiberina) e la sistemazione nella chiesa del Carmine. Ma non è finita, perché monsignor Fontana ha deciso di acquistare un nuovo organo da posizionare nella cattedrale. Quello che attualmente esiste in duomo non è adatto per la liturgia contemporanea e quindi ne arriverà un altro. E sarà una sorta di regalo che l’arcivescovo Fontana ha deciso di fare alla comunità aretina prima di lasciare il posto al nuovo vescovo che probabilmente sarà nominato ad agosto dopo la festività di San Donato. Lo scorso 20 gennaio, monsignor Fontana, per raggiunti limiti di età, ha infatti rassegnato le dimissioni che sono state accettate dal Papa e che a breve nominerà il successore. Nel frattempo sarà sempre il vescovo Fontana a celebrare le messe nella prossima Pasqua.