Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo alle 18.30 al Comunale affronta il Tiferno Lerchi: serve una vittoria in chiave playoff

Nicola Brandini
  • a
  • a
  • a

A distanza di appena tre giorni dal derby con la Sangiovannese, l’Arezzo torna in campo oggi pomeriggio, fischio d’inizio alle 18,30, al Comunale contro il Tiferno Lerchi. Gli amaranto, quindi, dopo aver raggiunto l’accordo con la società umbra di posticipare di più di tre ore l’inizio della partita, scenderà in campo sapendo già i risultati delle altre sfide del girone in programma alle 15.

Per Mariotti e i suoi una vittoria contro il Tiferno consentirebbe di non perdere il passo delle squadre che attualmente la precedono in classifica (una su tutte, il Follonica Gavorrano, oggi impegnata in casa contro la Pianese, che occupa la terza posizione e precede l’Arezzo di tre lunghezze).

Una vittoria, inoltre, consentirebbe di dare una ‘spallata’ alla squadra biancorossa allenata da Gualtiero Machi per tenerla più lontano possibile dalla zona playoff. In classifica, dietro all’Arezzo, è una lotta a quattro per contendersi l’ultimo posto playoff, attualmente occupato dal Lornano Badesse (impegnato sul campo dell’Unipomezia). Dietro ai gialloblù spingono Sporting Trestina (di scena in casa contro il Flaminia), la Pianese e, appunto, il Tiferno Lerchi. La squadra di mister Machi si presenta al Comunale reduce da una sconfitta interna contro il Follonica Gavorrano, ma l’Arezzo non dovrà farsi ingannare.

Prima del Gavorrano, infatti, il Tiferno aveva collezionato nove risultati utili consecutivi. La sfida di oggi è la sfida anche e soprattutto degli ex. In campo, infatti, ce ne saranno sia da una parte che dall’altra: durante il mercato invernale sono arrivati in amaranto proprio dal Tiferno sia Alessio Benedetti che l’attuale capocannoniere dell’Arezzo Elio Calderini (a quota 14 gol complessivi in stagione, 6 con la maglia del Tiferno e 8 con quella dell’Arezzo). Tornerà a giocare al Comunale, il trequartista classe 1995 Duilio Evangelista, arrivato in amaranto in estate (solo 4 presenze per lui) e ceduto nella sessione invernale proprio al Tiferno rientrando nell’operazione Benedetti-Calderini. Dopo il pirotecnico 3 a 3 dell’andata, Arezzo e Tiferno si giocano un posto nei playoff.