Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Calcio giovanile, Olimpic Sansovino e Pieve al Toppo: "Insieme più forti". Sette impianti per 400 ragazzi

Riccardo Buffetti
  • a
  • a
  • a

[/FIRMACITTA-2]“Insieme più forti” è lo slogan presentato durante la conferenza stampa di lunedì a Monte San Savino per sancire l’unione, da settembre, dei settori giovanili delle società Olimpic Sansovino e Pieve al Toppo. 
Nel corso della serata sono intervenuti il Presidente del Sansovino, Alessandro Iacomoni, insieme a Gianluca Branchi, Presidente del Pieve al Toppo, Debora Bonaccini, che sarà la figura responsabile della nuova sinergia, e le amministrazioni di Civitella e del Monte San Savino, sensibilizzate dalle società per supportare la nuova iniziativa.
“Abbiamo unito le nostre forze per creare un settore giovanile lungimirante e forte” – ha sottolineato Iacomoni – “Il progetto è nato prima ancora dalle persone, con Gianluca e Debora c’è un’amicizia e una conoscenza da molti anni, e dopo due anni difficili abbiamo deciso di mettere insieme le nostre esperienze e le rispettive dirigenze per fare qualcosa di importante. Conti alla mano, da settembre metteremo insieme circa 350-400 fra bambini e ragazzi, che utilizzeranno sette impianti sportivi. È vero, lo facciamo per passione, ma il nostro è anche un obbiettivo sociale: il calcio non è solo vincere una partita ma vedere i bambini giocare in mezzo al campo e stare bene, soprattutto dopo dei momenti appena trascorsi davvero difficili per loro, è la vera missione dello sport. È un progetto aperto: qualora ci siano altre società o imprenditori interessati ad entrare, la porta sarà sempre aperta. I progetti devono essere unitari, offrendo educazione e valori in campo, così come saremo pronti ad aiutare anche le famiglie che ci chiederanno una mano”. 
Dello stesso avviso anche Branchi del Pieve al Toppo: “Credo sia fondamentale in questo momento dare un servizio di qualità alle famiglie e ai bambini, è solo grazie a questa unione che potremo portare figure professionali preparate in entrambe le società. Veniamo da due anni di pandemia e credo che abbiamo tutti avuto delle difficoltà nel ripartire, soprattutto i bambini nel tornare al campo. Da questa sinergia dobbiamo trovare le cose buone che possiamo dare a loro. Spero possa essere un passo in avanti per coinvolgere anche altre società della Valdichiana, a noi è bastato veramente poco per trovarsi d’accordo e far partire il progetto. Così come sono molto contento che Debora sia la figura di riferimento della nuova struttura”. 
Debora Bonaccini sarà la nuova responsabile, appunto, dell’unione che vedrà coinvolte le squadre, dai più piccolini fino agli Allevi: “Sono contentissima della collaborazione che si è creata fra Sansovino e Pieve al Toppo, con l’obbiettivo di fare il bene dei ragazzi; la speranza è porti tutto quanto ci sia di positivo, dalle persone che ruoteranno intono all’ambiente ai servizi offerti. “Insieme più forti” rappresenta il massimo di quello che deve essere la collaborazione. Vogliamo anche più bambine a giocare a pallone e istruttori qualificati. I presupposti per fare bene ci sono tutti!”.