Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo ha già lo sguardo sulla Pro Livorno: giovedì (ore 15) trasferta all'Ardenza

Nicola Brandini
  • a
  • a
  • a

La vittoria convincente contro il Poggibonsi va subito in archivio. Giovedì, fischio d’inizio alle 15, l’Arezzo sarà di scena all’Ardenza contro la Pro Livorno Sorgenti. Inevitabilmente, però, il successo contro la seconda della classe ridà nuovo slancio alla formazione di Mariotti, dopo la brutta sconfitta in casa del San Donato dieci giorni fa.

Inoltre l’Arezzo - seppur non convincano ancora alcuni meccanismi difensivi - sembra aver trovato una certa stabilità in avanti, con due giocatori come Cutolo e Calderini che per la serie D sono un lusso e si vede. Al 18 amaranto è mancato solo il gol contro il Poggibonsi, ma la prestazione è stata come sempre di livello. 

Stesso discorso per capitan Cutolo, che a margine della partita con il Poggibonsi è stato premiato dalla società per aver tagliato il traguardo delle 150 presenze in maglia amaranto (e 42 gol complessivi). Se poi insieme ai due fantasisti ci mettiamo anche il Persano cinico sotto porta visto con il Poggibonsi, il finale di stagione può far ben sperare i tifosi amaranto.

Adesso però non c’è tempo per godersi la vittoria e la squadra è tornata al lavoro al Lebole già nel pomeriggio di ieri. Così come oggi, sempre alle 15. Domani, poi, sarà già rifinitura. Mariotti deve fare i conti con alcune assenze, tra squalifiche e i soliti infortuni. Campaner, Biondi e Pizzutelli sono stati ammoniti domenica e in quanto diffidati dovranno saltare Livorno per scontare un turno di squalifica.

E poi ci sono i lungodegenti Magliocca e Giofrè, entrambi alle prese con problemi muscolari già da qualche mese, che dovranno saltare la partita dell’Ardenza. A loro si aggiungono anche Lazzarini, Sicurella e Mancino. Il primo è ai box a causa di una ricaduta al flessore arrivata proprio alla vigilia della partita con il Poggibonsi. Le sue condizioni verranno valutate in questi giorni, e sicuramente salterà Livorno. Così come saranno da valutare le condizioni di Sicurella, fermato da un problema alla caviglia durante il riscaldamento domenica scorsa.

Difficilmente, quindi, lo vedremo nella lista dei convocati per Livorno. Chi invece spera di recuperare dalla distorsione alla caviglia rimediata a San Donato è Mancino, ma di certo Mariotti non lo rischierà dal primo minuto. Tre under fuori, tra squalifiche e infortuni, costringono Mariotti a rivedere la formazione in vista della sfida con la Pro Livorno Sorgenti. 

Si candidano per una maglia da titolare Ruggeri (al posto di Campaner) e Damiano Marras nel ruolo di mezz’ala come contro il Poggibonsi. Giocoforza, non avendo a disposizione giocatori under da schierare in attacco, è quasi certo che là davanti Mariotti schiererà il tridente over composto da Cutolo, Persano e Calderini.