Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, ladri di supermercato fanno razzia di spray contro punture delle zanzare e creme: quattro denunciati

  • a
  • a
  • a

Stop alla banda dei furti nei supermercati. Attività della polizia di Arezzo nella giornata di venerdì 22 aprile: quattro denunciati. Gran parte della refurtiva recuperata sono confezioni di prodotti contro le punture delle zanzare: piccoli e con valore commerciale.

Nella tarda mattinata la Sala Operativa della Questura ha ricevuto la segnalazione che due donne di origine rom si aggiravano con fare sospetto all’interno di un supermercato a Ponte a Chiani. In particolare le due ragazze venivano viste da un dipendete del supermercato nascondere con fare furtivo diversa merce all’interno di una borsa per la spesa, quando, ad un certo punto, osservate, decidevano di riporre tutta la merce e di allontanarsi velocemente dall’esercizio commerciale.

A quel punto, il dipendente e il direttore del supermercato hanno deciso di seguire le due donne che sono state viste salire su una autovettura Fiat Punto, di cui prontamente hanno fotografato la targa, con a bordo due uomini, anche essi di etnia rom, che le attendevano fuori dal supermercato.

Nel frattempo sul posto, dopo pochissimi minuti, sono arrivate le due Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Arezzo, che si sono messe  immediatamente alla ricerca dei quattro sospettati, che sono stati  rintracciati a pochi metri di distanza dall'esercizio commerciale.

I quattro sono stati dunque per prima cosa identificati, si trattava nello specifico di due uomini e due donne di nazionalità Rumena e con numerosissimi precedenti per reati contro il patrimonio ai danni di esercizi commerciali.
Gli agenti hanno deciso cosi di controllare più approfonditamente il veicolo a bordo del quale erano stati trovati i quattro individui, e dopo poco hanno trovato nel portabagagli tre grandi buste di un noto supermercato della provincia di Arezzo colme di creme cosmetiche, prodotti per l’igiene orale, tinte per capelli e numerose bombolette spray contro i morsi delle zanzare, per un valore complessivo di circa 1800 euro.

Immediatamente è stato chiesto ai quattro di giustificare la provenienza di tutta quella merce, ma nessuno di loro riusciva a fornire una plausibile spiegazione.
Alla luce di questi fatti, gli agenti hanno deciso di accompagnare i sospettati presso gli Uffici della Questura per procedere ad ulteriori e più approfonditi accertamenti.

E' stata effettuata una prima attività di indagine per capire da dove provenisse tutta quella costosa merce, e grazie ad un certosino e attento lavoro degli operatori della Squadra Volante è stato individuato il supermercato dal quale erano stati poco prima asportati, il tutto pienamente confermato dalle immagini riprese dal sistema di video sorveglianza interno dell’esercizio commerciale.

Tutto il materiale è stato dunque restituito in sede di denuncia al direttore del supermercato dal quale erano stati asportati; i quattro rei sono stati denunciati per furto aggravato in concorso , nonché sanzionati amministrativamente per guida senza patente ed è stata comminata loro la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo.