Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo che carattere, al 95° conquista in dieci un punto d'oro sul campo della Pianese. Cutolo show, Mariotti espulso

  • a
  • a
  • a

Arriva nel finale un punto d'oro per l'Arezzo nella insidiosa trasferta con la Pianese. Risultato finale: 2 a 2. Terzo posto in classifica che resta saldo, grande prova di carattere con gli amaranto costretti a recuperare due volte, a segno Cutolo con una prodezza e Calderini nel recuperato su rigore

TABELLINO

AREZZO (4-3-3): 1 Colombo; 23 Campaner, 2 Biondi, 77 Frosali, 33 Zona; 8 Lazzarini, 6 Pisanu (14' st 5 Benedetti), 26 Marchi (14' st 16 Sicurella); 10 Cutolo (24' st 11 Doratiotto; 40' st 7 Marras N.), 90 Persano (1' st 19 Pinna), 18 Calderini.
A disposizione: 22 Balucani, 3 Mastino, 21 Ruggeri, 31 Marras D.
Allenatore: Marco Mariotti.
ARBITRO: Giuseppe Maria Manzo di Torre Annunziata (Alessandro Marchese di Napoli - Sergio Balbo di Caserta).
RETI: pt 46' Tascini rig; st 5' Cutolo, 42' Convitto, 49' Calderini rig.
Note - Spettatori: 300 circa. Recupero: 3' + 5'. Angoli: 6-3. Ammoniti: pt 39' Mariotti, 40' Frosali, 46' Biondi: st 7' Modic, 15' Calderini, 27' Lazzarini, 37' Simeoni. Espulsi: pt 43' Frosali per doppia ammonizione; al 43' pt Mariotti per doppia ammonizione.

CRONACA

Sul sintetico di Piancastagnaio la squadra locale parte all’attacco agevolata dalla maggior confidenza con il campo anche bagnato prima della partita. Fase iniziale di adattamento per l’Arezzo che al 17° ci prova con Cutolo ma il suo sinistro, in contropiede, è fuori misura.

La Pianese replica con Lepri, fiori di poco con un tiro cross un minuto dopo. Padroni di casa manovrieri e spigliati, la squadra di Mariotti agisce di rimessa. Pericoloso Cutolo su punizione al 27° con Crispino che si distende e sventa un tiro maligno per la devozione di un giocatore della Pianese. Ancora in evidenza Cutolo al 33° che in area serve Pisanu, Crispino blocca la conclusione. Vicina al gol la Pianese al minuto 38 con  Trovade (azione forse viziata da un tocco con la mano) che si gira dopo la torre di un compagno ma Colombo neutralizza. Al 43° l’Arezzo rimane in dieci per l’espulsione di Frosali: secondo cartellino giallo per un intervento in scivolata. Viene espulso anche il tecnico amaranto Mariotti sempre per doppia ammonizione.

Nel concitato finale di tempo, al 45°, la Pianese ottiene un calcio di rigore per fallo di Biondi. Tascini trasforma anche se Colombo intuisce l’angolino. Ripresa: l’Arezzo in dieci sostituisce Pinna con Persano e alla ripresa del gioco si fa vedere intraprendente nonostante l’inferiorità numerica. Arriva così il gol capolavoro di Cutolo: dalla grande distanza il capitano inventa un tiro che trafigge Crispino. Replica della Pianese con Trovade al 53° : palo. I bianconeri in forcing dopo un paio di minuti prendono un altro legno. 59° Escono Pisanu e Marchi per Benedetti e Sicurella. Arezzo chiamato ad una partita di sacrificio a oltranza con l'uomo in meno. La Pianese accelera e inserisce Convitto per Modic al 64°: sul neo entrato provvidenziale intervento di Colombo, da distanza ravvicinata. Prima era stato Calderini, lanciato da Pinna, a farsi minaccioso ma l’arbitro ferma per off side. Al 69° tira il fiato tra gli applausi Cutolo e al suo posto entra Doratiotto.

Ultimo quarto d’ora: la Pianese alza i giri e prova a schiacciare l’Arezzo che si affida elle giocate di Calderini e Doratiotto. Quest’ultimo all’84° su rilancio di Colombo si crea una palla gol, dopo aver tolto la sfera a Folino, ma l’occasione sfuma. Sfortunato Doratiotto che all’85° dopo uno scontro di gioco deve lasciare per problemi al ginocchio: entra Niccolò Marras. Ed ecco il finale da brivido: all’87° Ambrogio lancia bene Convitto che incrocia il tiro con la palla che batte sul palo e si insacca. Non è finita e l’Arezzo, ammirevole, in dieci ci crede fino alla fine: prima Marras di testa per poco non inganna Crispino su punizione di Pinna al 91°, poi al 93° Zona viene atterrato in area e l’arbitro decreta il calcio di rigore. Si incarica del tiro Calderini che suggella il 2 a 2 finale.