Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo si prepara a ricevere il Cannara. Orgoglio amaranto, nuovo presidente. Cena delle Rinascite

Nicola Brandini
  • a
  • a
  • a

L’Arezzo corre veloce. Per Mariotti e i suoi c’è poco tempo per preparare la prossima partita in programma domenica alle 15 al Comunale contro il Cannara. Neanche il tempo di mettersi alle spalle il buon punto, tutto sommato, strappato al fotofinish alle pendici dell’Amiata sul campo della Pianese.

“Questa squadra da gennaio in poi ha dimostrato che non molla mai – ha detto capitan Cutolo al temine della partita di Piancastagnaio – e sono sicuro che fino alla fine non mollerà un centimetro”. L’orgoglio del capitano per un punto sofferto ma meritato contro la quinta forza del campionato che ha dimostrato di poter essere un avversario molto insidioso ai playoff. Ma Cutolo, 39 anni tra pochi giorni, in questa categoria sposta gli equilibri. Lo dimostra il suo gol del momentaneo 1-1, che ha dato la scossa alla squadra: un vero e proprio capolavoro tecnico e balistico.

Tuttavia la partita di Piancastagnaio lascia i suoi strascichi: l’ammonizione di Calderini, autore del 2-2 finale su calcio di rigore, che in quanto diffidato dovrà saltare la sfida con il Cannara. Ma soprattutto l’infortunio di Doratiotto, uscito per un problema muscolare che si sospetta possa essere più grave del previsto. L’attaccante sardo sarà sottoposto ad esami strumentali nei prossimi giorni, e solo a quel punto si avrà un quadro più preciso sui tempi di recupero. Doratiotto va quindi ad aggiungersi alla lista degli infortunati che comprende anche Giofrè, Magliocca e Van Der Velden. Loro quattro non hanno preso parte alla seduta di allenamento che il resto della squadra (tranne Pizzutelli, ancora in permesso per la nascita della figlia Ginevra, rientro previsto oggi) ha svolto ieri pomeriggio al campo “Lebole”, in preparazione della partita di domenica.

E a tal proposito è già attiva la prevendita online dei biglietti e resterà aperta fino alle 19 di domani. Mentre invece per chi volesse acquistare fisicamente i tagliandi, sono a disposizione i consueti quattro punti vendita (Amaranto Store, Tabaccheria del Bagnoro, Vieri Dischi e Tabaccheria Francini). Intanto nella giornata di ieri è arrivata l’ufficialità di una notizia che era già nell’aria da qualche giorno. Stefano Farsetti non è più presidente di Orgoglio Amaranto e al suo posto è stato eletto Daniele Farsetti. Stefano ha rassegnato le sue dimissioni “per motivi strettamente personali”, si legge in una nota diffusa dal Comitato.

“Un cambiamento nel segno della continuità – prosegue il comunicato di OA – per venire incontro alle esigenze di un amico”. Stefano Farsetti resterà comunque attivo all’interno del direttivo, mentre gli altri ruoli restano immutati. Domani, inoltre, è in programma “La Cena delle Rinascite” organizzata da OA al campo sportivo “Il Caggio” di Ceciliano. Confermati i sei ospiti d’eccezione: Massimo Pavanel, Marco Massetti, Massimo Anselmi, Francesco Graziani, Luigi Falasconi e Domenico Avantario, oltre a delegazione della S.S. Arezzo.