Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo ora pensa al Lornano Badesse mentre è vicino l'accordo con il direttore sportivo Giovannini

  • a
  • a
  • a

Una vittoria non brillantissima, ma con il Cannara è arrivata pur sempre una vittoria che porta nelle casse dell’Arezzo tre punti che in questo finale di stagione pesano come un macigno.

Vincere significa mantenere e consolidare la terza posizione, in vista dei tanto attesi playoff. Una vittoria che l’Arezzo ha meritato ampiamente, se si considera che nei 90’ gli amaranto hanno colpito quattro pali, tre a firma Nello Cutolo (due dei quali nella stessa azione).

Poi sono arrivati anche i gol, prima di Van Der Velden e poi del solito Persano. Archiviato il Cannara (e condannato alla retrocessione in Eccellenza), adesso per l’Arezzo è già tempo di pensare alla sfida di domenica prossima sul campo del Lornano Badesse.

E mentre Mariotti e i suoi si preparano sul campo per questo finale di stagione (oggi riprendono gli allenamenti alle 15 al “Lebole”), la società non sta ferma e programma già la prossima stagione, al netto di quale sarà la categoria. Che negli ultimi giorni ci siano stati contatti con Paolo Giovannini, attualmente direttore uscente (dopo dieci anni) da Pontedera, è cosa nota.

Giovannini ha già avuto alcuni colloqui con Guglielmo Manzo, e in queste ore si dovrebbe arrivare ad una svolta definitiva. Da Pontedera arrivano notizie di un imminente rescissione del contratto che lega Giovannini alla società granata, e l’Arezzo già da qualche giorno ha schiacciato il piede sull’acceleratore per chiudere il prima possibile l’affare e portare in amaranto un direttore di grande esperienza come Giovannini.

Sembra che un accordo di massima tra lo stesso Giovannini e la proprietà dell’Arezzo si sia già stato trovato, e proprio nella mattinata di oggi sarebbe in programma un incontro a Roma tra Giovannini e la proprietà del Cavallino per limare gli ultimi dettagli e firmare un accordo (una sorta di pre contratto) che legherebbe lo storico direttore del Pontedera all’Arezzo a partire dalla prossima stagione.

Adesso le due parti sono davvero molto vicine e a meno di clamorosi colpi di scena sembra che l’affare possa andare in porto. Giovannini è corteggiato anche da altri club, e allo stesso tempo Manzo ha in mente anche altre soluzioni se questo affare non dovesse concretizzarsi.

Anche se, giunti a questo punto, sembra davvero improbabile. Già in giornata l’Arezzo potrebbe avere in mano un accordo, nero su bianco, con il suo nuovo direttore per la prossima stagione. Mentre domenica si torna in campo nella sfida contro il Lornano Badesse.