Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo a Badesse per ottenere il biglietto migliore per i playoff, mister Mariotti ancora in tribuna

Nicola Brandini
  • a
  • a
  • a

Vincere per blindare il terzo posto, schierando la miglior formazione possibile e senza fare troppi calcoli. La regular season dell’Arezzo targato Mariotti, in caso di risultato positivo, potrebbe chiudersi già oggi al “Berni” di Badesse (fischio d’inizio alle 16), contro i padroni di casa del Lornano Badesse che possono sperare ancora in un posto al sole (quello dei playoff).

Mariotti deve scontare la seconda giornata di squalifica dopo l’espulsione rimediata a Piancastagnaio, e quindi non sarà in panchina (toccherà di nuovo al vice Martinelli). “La squadra è pronta – ha detto il mister, che anche oggi dovrà seguire la gara dalla tribuna – spero sia una bella partita di calcio, in un bel terreno di gioco. Ho visto le ultime due partite del Lornano Badesse ed è una squadra molto grintosa con delle individualità importanti come ad esempio Lucatti, Diarrasouba e Paparusso… Ed è una squadra allenata bene. Cercheranno di giocarsi le ultime carte – ha proseguito Mariotti – anche perché c’è Pianese-Poggibonsi e si potrebbe già decidere chi finirà al quinto posto”.

Insomma, l’Arezzo è pronto per quello che di fatto potrebbe essere l’ultimo sforzo prima di iniziare a preparare i playoff, in programma domenica 22 (le semifinali 2ª contro 5ª e 3ª contro 4ª) e domenica 29 la finale. “Ci siamo preparati bene e dobbiamo consolidare definitivamente il terzo posto – ha spiegato il mister – iniziando anche a pensare ai playoff. Sappiamo che loro hanno provato il 4-3-3 e il 3-5-2, ci siamo preaprati anche su questo”. In realtà per Mariotti qualche noia di formazione c’è. Una su tutte, l’infortunio di Persano. “Persano è stato fermo per precauzione – ha precisato Mariotti – e da giovedì si è allenato molto bene, quindi è pienamente a disposizione”. Vedremo se Mariotti deciderà comunque di “rischiarlo” questo pomeriggio, o se invece preferirà tenerlo in panchina e magari inserirlo a partita in corso in caso di necessità.

Di sicuro, in campo, ci sarà anche qualche diffidato. “Ai diffidati o squalificati penseremo dalla prossima settimana, adesso dobbiamo pensare alla partita con il Badesse. I diffidati, poi, possono giocare anche tutti – ha dichiarato Mariotti – perché dobbiamo vincere e ci aspetta una partita impegnativa, per questo abbiamo bisogno del miglior undici possibile”.

Oggi a Badesse l’Arezzo può assestare l’ultimo colpo al suo campionato: non c’è Van Der Velden squalificato (al suo posto Frosali), ma torna Calderini là davanti insieme a Cutolo. E poi, come al solito, ci saranno i tifosi (circa 150 i biglietti venduti). Per finire il campionato con una giornata di anticipo servono i tre punti.