Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

L'Arezzo ora deve battere il Flaminia se vuole il pass per i playoff con il vantaggio dei due risultati utili

Nicola Brandini
  • a
  • a
  • a

Doveva essere l’occasione per blindare il terzo posto con una giornata di anticipo, invece a Badesse l’Arezzo si è complicato la vita da solo. Quella di domenica scorsa è stata una delle sconfitte più cocenti della gestione Mariotti, soprattutto per come è arrivata nei minuti finali, con un rigore sbagliato sullo 0-0 e un uomo in meno dal 60’ per un paio di ingenuità commesse da uno dei giocatori più esperti in rosa come Giacomo Biondi.

Forse il 2-0 è un risultato troppo severo per quello che si è visto in campo, ma tant’è: l’Arezzo dovrà soffrire fino all’ultima giornata – in programma domenica prossima alle 16 al Comunale contro il Flaminia Civitacastellana – per assicurarsi la terza posizione. E non ci sono troppi calcoli da fare, come dichiarato anche da capitan Cutolo nel post partita di Badesse: con il Flaminia l’Arezzo dovrà vincere per assicurarsi l’andata della semifinale playoff in casa e con due risultati utili su tre per passare il turno.

La classifica finale e definitiva, per quel che riguarda la zona playoff, si deciderà all’ultima giornata. Gli amaranto tornano al lavoro oggi, dopo il lunedì di riposo concesso dallo staff. L’allenamento è fissato per questo pomeriggio alle 16 al campo “Lebole”; domani, invece, la seduta di lavoro inizierà alle 11. Giovedì e venerdì, poi, gli allenamenti sono fissati per il pomeriggio sempre alle 16.

È una settimana calda e carica di tensione quella che attende l’Arezzo, che domenica con il Flaminia non potrà permettersi passi falsi. Se il Follonica Gavorrano dovesse vincere in casa contro il Trestina, agli uomini di Mariotti non basterebbe neanche un pareggio per arrivare terzi. Unica certezza sarà l’assenza di Biondi, che dovrà scontare una giornata di squalifica e tornerà quindi disponibile per i playoff.

Difficilmente Mariotti, che domenica torna in panchina dopo aver scontato anche lui due turni di squalifica, farà calcoli sui diffidati da rischiare o meno in vista dei playoff. C’è da dimenticare velocemente lo scivolone di Badesse e chiudere con una vittoria la regular season. Chi invece alla fase finale c’è già sono gli Under 15 di mister Avantario. Tuttavia per loro è stato un esordio amaro domenica scorsa, sul campo delle Caselle, contro la Poggibonsese Calcio Invicta: gli ospiti si sono imposti per 4-1, in rimonta dopo il vantaggio iniziale ad opera di Gadani. Per passare il turno, ai ragazzi di Avantario servirà un miracolo nella partita di ritorno.

Passeggia invece la Juniores che ne rifila 7 al Porto d’Ascoli (sabato prossimo ultima partita della regular season e poi spazio ai playoff anche per i ragazzi di mister Zurli). Vittoria larga 0-5 sul campo del San Miniato anche per gli Under 14, che così facendo mantengono saldo il primato del loro girone.