Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Nuove Acque rinnova vecchio presidente e cda. Lega in stand by. Verso bandi Pnrr e nuove bollette

  • a
  • a
  • a

Nuove Acque, rinnovato fino a ottobre il presidente Paolo Nannini e con lui tutto il consiglio di amministrazione. L'assemblea della società idrica ha deciso per non procedere al voto per cambiare il precedente cda. Restano quindi operativi oltre al Presidente Paolo Nannini, il Consigliere e Amministratore Delegato Francesca Menabuoni e i Consiglieri Alexandre Brouzes, Giancarlo Cateni, Mario Mariottini, Piero Ferrari, Aurélia Marie Binet Carrere, Graziano Agostini, Claudia Calosci. La proposta in assemblea è stata fatta da Simone Chierici che rappresentava il comune di Arezzo, che tra i municipi è quello che ha la quota maggiore di azioni. Tutti concordi gli altri comuni anche quelli con guida di centrosinistra. La Lega, cui spetta il nuovo presidente della spa, in base agli equilibri politici, resta quindi in stand by. Ha prevalso la necessità di mantenere la governane già rodata nell'imminenza di bandi legati al Pnrr e al piano tariffario che porterà alle nuove bollette. Nuove Acque, società pubblica e privata, rappresenta trenta comuni della Provincia di Arezzo e cinque della provincia di Siena.

Il presidente Nannini ha dichiarato: “L’assemblea dei soci oggi ha espresso grande apprezzamento al lavoro svolto rinnovando il CDA fino ad ottobre. Abbiamo approvato all'unanimità il bilancio della società da cui emerge il buon lavoro fatto in questi anni, deliberando altresì la distribuzione di due milioni di dividendi, dividendi che i Comuni potranno utilizzare per le necessità della collettività e del territorio da loro amministrato.  Abbiamo ancora tanto lavoro da portare a termine, la definizione di tutti i progetti e opere legati al PNRR, la definizione del Piano degli Interventi nell'ambito del procedimento di predisposizione del Piano Economico e Finanziario e la realizzazione degli investimenti già previsti."