Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, fulmine provoca incendio a Caprese Michelangelo: bruciata pineta

Davide Gambacci
  • a
  • a
  • a

A fuoco poco meno di mezzo ettaro di pineta: incendio causato da un fulmine, ma la tempestività è stata determinante per evitare situazioni più gravi. Il rogo si è sviluppato ieri pomeriggio a Muggibiano nel Comune di Caprese Michelangelo, al confine con Chiusi della Verna. Si tratta di un incendio di tipo radente che ha coinvolto una pineta di pino nero.

Perturbazione che ha interessato la Valtiberina quasi di sorpresa, scaricando poi qualche fulmine, uno dei quali ha raggiunto terra. È intervenuto il personale dell’Unione dei Comuni della Valtiberina con la squadra Tiberina 55 e il direttore delle operazioni, mentre è stato attivato l’elicottero della Regione Toscana – ‘Eli-Firenze’ – per raggiungere con più facilità il punto del rogo; a supporto, poi, anche i vigili del fuoco di Bibbiena mentre le operazioni di bonifica sono state affidate al gruppo di volontari Vab. Incendio spento nel giro di un paio di ore con la colonna di fumo ben visibile da diversi chilometri: Giulio Biondi dell’Unione dei Comuni è stato il direttore delle operazioni, mentre il Comune di Caprese Michelangelo ha garantito il vettovagliamento del personale impegnato nello spegnimento del rogo.

“Anche in questo caso – fa sapere Sara Mugnai, responsabile del Demanio Forestale della Valtiberina e presente nel luogo dell’incendio – che è il secondo incendio nel Comune di Caprese prima del periodo di alto rischio solitamente compreso tra il 1° luglio e il 31 agosto, l’Unione dei Comuni insieme ai volontari hanno dimostrato tempismo e un’organizzazione efficiente al fine di scongiurare che l’incendio assumesse dimensioni notevoli”.