Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Trovano borsello con i soldi per le bollette e lo riportano a casa di una pensionata

Francesca Muzzi
  • a
  • a
  • a

“Li abbiamo trovati. Sono una coppia di giovani fidanzati. Il minimo ora che possiamo fare è offrire loro una pizza”. Marina è la figlia della signora 81enne, alla quale lunedì sera, i due giovani hanno riconsegnato il borsello trovato sulle scale del Duomo. Dentro, oltre ai documenti, anche i soldi - circa 400 euro - che sarebbero serviti per pagare le bollette. I due giovani fidanzati lo hanno ritrovato e lo hanno riportato a casa della pensionata, una frazione vicino ad Arezzo. “Un gesto incredibile, - dice ancora la figlia - avrebbero potuto agire diversamente e non l’hanno fatto. Ragazzi eccezionali che smentiscono le cronache di questi giorni che non fanno altro che descrivere una gioventù allo sbando. Il gesto di questi due ragazzi invece ci ridà speranza”. Tutto è cominciato lunedì sera quando la signora si trovava al Duomo in attesa della figlia, probabilmente per prendere qualcosa dalla borsa, le è scivolato il borsello. “Mia mamma aveva i soldi per pagare le bollette - racconta Marina - ed era così dispiaciuta per quello che era successo. Tanto che la sera, per telefono, l’ho sentita particolarmente rammaricata”. Nel frattempo, dal Duomo passa la giovane coppia di fidanzati e vedono il borsello. La prima idea è quella di andare dai carabinieri. Ma in quel momento esce dal Comune il consigliere comunale Mery Cornacchini. I due ragazzi la riconoscono, la chiamano e le chiedono come possono fare. “Mi fanno vedere il borsello che avevano in mano - racconta la Cornacchini - e mi dicono che lo vorrebbero portare dalle Forza dell’Ordine. A quel punto ho detto loro di aprirlo per vedere se c’erano documenti. E così abbiamo fatto. I documenti facevano capo ad una signora, che abita vicino ad Arezzo. I due giovani non hanno perso tempo e si sono diretti a casa della pensionata”. Ma non era in casa e il borsello lo hanno lasciato al vicino di casa che poi lo ha riconsegnato alla signora una volta rientrata. “Mia mamma mi ha chiamata felicissima. Mi ha detto ‘c’è stato un colpo di scena’ e mi ha raccontato. Dentro il borsello non mancava niente”. Marina però non conoscendo l’identità dei due giovani ha scritto un post su facebook con la speranza di ritrovarli e uno di loro le ha risposto. “Li abbiamo invitati a mangiare una pizza. Era il minimo che potevamo fare. Il loro gesto dà speranza a tutti noi. Avrebbero potuto comportarsi diversamente e invece hanno agito con il cuore e la correttezza”. 
Gesti che fanno ancora notizia.