Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, Sara Simeoni in Fortezza. Ospite speciale per il premio Aquila d'oro

  • a
  • a
  • a

L’estate aretina si impreziosisce con la presenza di Sara Simeoni. Pioniera nello sport femminile e medaglia d’oro nel salto in alto alle Olimpiadi di Mosca nel 1980, la protagonista del movimento sportivo italiano è il primo ospite d’onore già ufficializzato per il premio “Aquila d’Oro” organizzato dalla Ginnastica Petrarca con la collaborazione del Comune di Arezzo e in programma martedì 12 luglio alle 21.15 presso la Fortezza Medicea. L’evento, giunto alla seconda edizione, configurerà un gran galà dedicato ai valori dello sport espressi dai campioni di ieri e di oggi, attraverso un susseguirsi di storie, premiazioni e esibizioni che troveranno il loro cuore proprio nelle parole di Sara Simeoni. 
L’intenzione della Ginnastica Petrarca era di poter arricchire questa manifestazione con la presenza di una campionessa capace, con la sua carriera, di essere esempio dei valori celebrati dall’“Aquila d’Oro” quali determinazione, impegno, resilienza, etica e fair play. Sara Simeoni vanta una carriera costellata da risultati di eccezionale prestigio tra cui emergono tre medaglie alle Olimpiadi: l’oro di Mosca 1980 e i due argenti a Montreal 1976 e a Los Angeles 1984, dove fu alfiere della cerimonia di apertura. Nel 2014, inoltre, ha ottenuto il conferimento di “Atleta del centenario” per i cento anni del Coni. La campionessa olimpica di salto in alto nel corso della serata racconterà la sua esperienza in un’intervista condotta dalla giornalista del Corriere di Arezzo e scrittrice Francesca Muzzi. La presenza di Sara Simeoni renderà l’“Aquila d’Oro” un appuntamento imperdibile per ogni appassionato di sport e, soprattutto, permetterà di ascoltare le parole di un’importante testimonial dei valori alla base dell’attività sportiva. La sua intervista arricchirà una serata che sarà scandita dal racconto di tante “storie di sport” e dalle premiazioni di tecnici, atleti, team e società che verranno applauditi per i risultati raggiunti che si abbinano e sono sorretti da una forte matrice valoriale. Un premio particolare verrà inoltre previsto per tre testimonial della società civile per il loro impegno nel declinare i valori dello sport nella vita quotidiana al servizio del territorio e della comunità: l’“Aquila d’Oro” per la categoria “Impegno e determinazione” sarà conferita a Luca Benvenuti, per la categoria “Resilienza” a Giancarlo Sassoli e per la categoria “Etica e fair play” al dottor Marco Feri. Un ulteriore premio speciale sarà inoltre conferito dal Coni di Arezzo alla casentinese Sofia Fiorini per i risultati sportivi raggiunti negli ultimi dodici mesi culminati nella partecipazione ai Campionati Mondiali a squadre di marcia con la nazionale italiana, mentre la Ginnastica Petrarca assegnerà un premio “Hall of Fame” a un tecnico, un dirigente o un atleta che verrà reso noto nei prossimi giorni e che ha contribuito in maniera significativa ai 145 anni della società.