Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Montevarchi, giovane avvicina donna e mostra video hard sul telefonino: caccia al molestatore

  • a
  • a
  • a

Si è avvicinato a una donna e poi, con un banale pretesto, le ha mostrato il proprio telefonino proprio mentre sul display scorrevano le immagini di un video hard. A quel punto si è dileguato, riuscendo a far perdere le proprie tracce. 
Sull’incredibile episodio avvenuto sabato mattina a Montevarchi sono in corso gli accertamenti da parte dei carabinieri, ma questa non sarebbe che l’ultima segnalazione giunta dal Valdarno. Nei giorni scorsi, infatti, secondo quanto riferisce il sito di informazioni Arezzonotizie una donna avrebbe raccontato una analoga molestia di cui sarebbe stata vittima mentre si trovava sul lungarno di San Giovanni. La donna aveva lanciato un appello sui social e altri episodi sarebbero poi emersi. 

 


Al momento però questo è il primo sul quale, formalmente, è stata avviata una attività investigativa da parte delle forze dell’ordine. 
La ricostruzione di quanto avvenuto riporta alle 8 del mattino di sabato quando alla centrale operativa della compagnia dei carabinieri di San Giovanni Valdarno giunge la segnalazione. All’altro capo del telefono c’è una donna che racconta di essere stata avvicinata, mentre si trovava in piazza Garibaldi a Montevarchi, da un giovane che l’aveva poi molestata
Sul posto viene inviata una pattuglia del Nucleo radiomobile e i militari dell’Arma ricostruiscono l’episodio ascoltando il racconto della donna e raccogliendo alcune testimonianze.

 


Secondo quanto ricostruito il giovane le si è avvicinato e mostrato le immagini a luci rosse che scorrevano sul display del proprio telefonino. Poi si è allontanato, in direzione del quartiere del Pestello. Una descrizione del molestatore è stata subito diramata alle altre pattuglie e alle forze dell’ordine, ma quel giovane è riuscito far perdere le proprie tracce.  Le indagini dovranno adesso accertare anche l’eventuale collegamento tra quanto avvenuto ieri mattina a Montevarchi e gli altri episodi di cui però non c’è al momento segnalazione tra le denunce raccolte dalle forze dell’ordine.