Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, un giovane ferito con vetro di bottiglia in centro: ecco cosa è successo. Caccia agli aggressori

  • a
  • a
  • a

Un giovane di 27 anni residente ad Arezzo è stato aggredito poco prima della mezzanotte tra giovedì e venerdì 17 giugno in centro, tra Corso Italia e via dell'Anfiteatro. Ha riportato lesioni da taglio al collo provocate dal vetro di una bottiglia usata come arma. Indagini per risalire agli aggressori.

Il ferito, classe 1994, stando alla prima ricostruzione della Polizia avrebbe avuto un confronto animato con un gruppetto di stranieri, probabilmente tunisini. Poi è stato colpito e gli altri si sono allontanati. Trasportato in ospedale, inizialmente sembrava in gravi condizioni per la copiosa perdita di sangue, poi fortunatamente le condizioni sono risultate meno preoccupanti: la lesione non ha prodotto conseguenze a organi vitali.

Sarà sentito dalla Polizia di Stato non appena possibile per ricostruire l'accaduto. Primo intervento delle Volanti. Pare che il 27enne fosse conosciuto dalle forze dell'ordine ma ancora sfugge il contesto dell'episodio assolutamente slegato da questioni di Giostra del Saracino, benché avvenuto nella notte della Prova Generale.

Sono state delle persone di passaggi a chiamare i soccorsi dopo aver visto la persona insanguinata nella zona compresa tra Piazza San Iacopo e via Margaritone. Gli inquirenti hanno raccolto la bottiglia rimasta a terra. Al vaglio le telecamere.