Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, l'addio a Padre Carraro il vescovo con la Panda. Il ricordo di Santino Gallorini

  • a
  • a
  • a

Un vescovo umile e vicino alla gente. Commozione nella diocesi di Arezzo Cortona Sansepolcro per la morte a novanta anni di Padre Flavio Roberto Carraro.che è stato vescovo nell'Aretino dal 1996 al 1998. Un periodo breve ma nel quale ha lasciato bei ricordi. In un post su Facebook lo studioso e scrittore Santino Gallorini lo ha ricordato così.

"Ci ha lasciato  S. E.  Padre Flavio Roberto Carraro,  Vescovo  emerito di Arezzo  e poi di Verona 
Una gran bella Persona. Ricordo come con la sua Panda girasse le varie parrocchie della Diocesi di Arezzo, andando a trovare  gli anziani parroci nei luoghi più  impensati.

Una Vigilia di Natale  arrivò inaspettato a Pieve a Ranco a trovare don Gino Celli e Mons. Angelo Tafi; oltre a informarsi sulla salute dei due sacerdoti,  assieme agli auguri lasciò un pacchettino con delle uova ....
Anche quando da anni era a Verona e poi si era ritirato nel Convento dei Cappuccini di Thiene, ogni tanto tornava ad Arezzo per fare visita agli anziani sacerdoti,  come Don Duilio Sgrevi di Pieve a Quarto.

Un vero Cappuccino,  figlio di San Francesco,  amante di Sorella Povertà, semplice, umile  seppur di grande cultura. 
L'ho conosciuto bene grazie a don Giuliano Faralli  in occasione del duecentesimo anniversario della Chiesa di San Biagio di Montecchio Vesponi.  Io scrissi la sua storia e lui mi scrisse la Presentazione,  dove mi attribuiva "osservazioni che molte volte hanno il sapore della Sapienza biblica".

Il giorno  della festa eravamo accanto ed ebbi modo di porgli molte domande su vari temi, anche "spinosi", come la fine del celibato per i preti o il sacerdozio per le donne e lui non si trasse indietro, fornendomi articolate e sagge risposte basate sulla sua esperienza  di Generale  dei Cappuccini  che aveva ben presenti le situazioni  di ogni parte del mondo.

Apprezzava Baldassarre Audiberti e il 29 giugno  2002 mi mandò un bel biglietto in vista della celebrazione  del 150° Anniversario della sua morte.
Una volta  passando da Verona  ero andato  a salutarlo in vescovado e mi fece una grande festa che mi emozionò" 

Era impossibile non volergli bene.
Grazie! Riposa in Pace, Padre Flavio Roberto Vescovo".