Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

E' il giorno del Palio dei Rioni. Orari, fantini e cavalli. Anna Falchi madrina a Castiglion Fiorentino

Piero Rossi
  • a
  • a
  • a

[/FIRMACITTA-2]Terza domenica di giugno, festa della Madonna delle Grazie nella Chiesa del Rivaio, giornata del Palio dei Rioni. Paese vestito a festa, la pista allestita con tutti i crismi al Piazzale Garibaldi, sotto la sapiente supervisione del Magistrato Dino Cirelli e del Presidente della Commissione Palio Stefano Frescucci. Si inizia questa mattina, alle 10, nella Chiesa del Rivaio, dove sarà celebrata la S. Messa davanti all'immagine della Madonna delle Grazie. Al termine della celebrazione, sul sagrato, la benedizione dei cavalli e dei fantini, poi il corteo fino al Palazzo del Municipio, la lettura del bando del Palio, la “segnatura” dei fantini. Nel pomeriggio, intorno alle 16, corteo storico all'interno del vecchio borgo, con esibizione degli sbandieratori e dei musici di Porta Fiorentina, Porta Romana e Rione Cassero.
Inizierà quindi l'afflusso della gente al Piazzale Garibaldi: si calcolano circa tremila persone, tra quelli sul “campo” all'interno della pista, e quelli sulle tribune all'esterno del tondo in terra battuta. Primo mortaretto alle 18.45, secondo sparo alle 19, quando il mossiere Andrea Calamassi dichiarerà aperta la “mossa”, il “balletto” delle “monte” all'interno dei canapi, che per un tempo tutto da stabilire esalterà o forse esaurirà il pubblico, con fantini e cavalli alla ricerca della posizione di partenza migliore, ma accettabile da tutti. Alla fine non è quasi mai così. Poi quattro giri al galoppo e alla fine la consegna al rione vincitore del drappo del Palio, da parte di Anna Falchi, madrina della manifestazione.
Prologo di tutto questo, ieri pomeriggio, la prova generale e poi il Paliotto in ricordo del fantino Beppe Gentili, detto Ciancone, scomparso a seguito di una caduta sulla pista del Parterre durante le corse di consolazione dei primi anni del Palio dei Rioni. Il Paliotto lo ha vinto Porta Romana, con il cavallo Venabella montato da Marco Bitti, che ha sopravanzato il Cassero sulla linea del traguardo a seguito della caduta del cavallo bianco-azzurro Zilla, montato da Niccolò Farnetani. Al terzo posto Porta Fiorentina con Zigulitth, montato da Alessandro Cersosimo. Grande partecipazione, ieri sera, alle cene propiziatorie con la tensione in ascesa in vista del Palio. Porta Fiorentina dovrebbe presentare ai canapi Quore de Sedini e Ungaros montati da Dino Pes e Sebastiano Murtas, per Porta Romana dovrebbero esserci Abracadabra e Umatilla con in sella Andrea Chessa e Michel Putzu, il Cassero dovrebbe presentare Albalonga e Red Riu, montati da Valter Pusceddu e Adrian Topalli. Ufficialità della griglia di partenza oggi a mezzogiorno. Nell'albo d'oro in testa sono Porta Fiorentina e Cassero con 14 vittorie, Porta Romana segue a 13.