Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, no alla Fiera Antiquaria di notte. L'assessore Chierici: "Non ci sono le condizioni"

  • a
  • a
  • a

“L’Antiquaria di notte non si farà, almeno per ora”. L’assessore al turismo Simone Chierici ufficializza quello che è stato il sondaggio tra gli espositori nei giorni antecedenti il Saracino per provare a mettere in piedi la Fiera Antiquaria di notte, o per meglio dire il prolungamento dell’Antiquaria anche durante le ore notturne, in coincidenza con l’inizio dei saldi e l’iniziativa di Confcommercio “Shopping sotto le stelle”, in programma sabato e domenica prossimi. “Non ci sono le condizioni - dice l’assessore Chierici - Ho parlato con gli espositori che mi hanno motivato le loro ragioni e quindi andremo avanti con il solito format”. Bocciata, dunque. O, quanto meno, rimandata, ma non a settembre. L’idea era arrivata dopo l’edizione della Fiera di giugno che aveva riscosso tanto successo, ma che era anche stata preda di un caldo torrido. Da qui la proposta di Simone Chierici, sostenuta successivamente dal vice direttore di Confcommercio Arezzo, Catiuscia Fei, di tentare un’edizione in notturna. Più che un’edizione, un prolungamento della Fiera anche la sera. E il tentativo poteva essere fatto proprio in occasione del prossimo fine settimana quando cominceranno i saldi e Confcommercio organizza, come tutti gli anni, lo Shopping sotto le Stelle. Ciò poteva rappresentare l’opportunità di provare a chiedere agli espositori di tenere i banchi aperti di notte, magari anche facendo una pausa durante il giorno considerate le alte temperature che costringono gli stessi a stare sotto il sole, magari con pochi turisti in giro per il caldo. Ovviamente l’amministrazione avrebbe pensato anche a come allestire l’illuminazione. Prima però di tutto questo, l’assessore Chierici ha voluto fare un sondaggio per capire quali fossero gli umori: “Gli espositori preferiscono fare come abbiamo sempre fatto e cioè la Fiera durante il giorno. Prendiamo serenamente atto delle loro motivazioni, che in parte comprendo, e andiamo avanti. D’altronde gli attori principali della Fiera Antiquaria sono loro, e un buon film, senza gli attori, non lo si gira. Il fatto che la Fiera abbia avuto lo stesso clichè per oltre 50 dimostra che cambiare non è così banale”. L’idea di provare la Fiera di notte era piaciuta anche a Confcommercio che tramite il suo vice direttore Fei, aveva appoggiato la proposta di Simone Chierici e aveva ribadito che già da tempo avevano provato a fare in modo che gli espositori rimanessero anche durante la notte. E invece così non sarà. E dunque la serata di inizio saldi che sarà presentata questa mattina con tutte le novità, vivrà di luce propria insieme ai commercianti del centro che resteranno aperti fino a mezzanotte. La Fiera ci sarà durante il giorno, come sempre ad attirare turisti da ogni parte. Il mese di giugno che sta per finire, ha riportato ad Arezzo “tanti stranieri - dice l’assessore Chierici – In particolare tedeschi, olandesi e forse non a caso, dato che in questi mesi la Fondazione Arezzo Intour ha mirato la promozione della città in questi paesi. Germania e Olanda”. Mentre in centro continuano le riprese della fiction Fosca Innocenti. Rimossi, tra l’altro, gli scudi da Piazza Grande per esigenze cinematografiche. Ma finite le riprese, saranno ricollocati.