Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, presto una nuova rotatoria allo svincolo per il raccordo: ecco dove e come sarà

Alessandro Bindi
  • a
  • a
  • a

Presto una nuova rotatoria ad Arezzo. Tra via dei Carabinieri e lo svincolo per il raccordo urbano e il raccordo autostradale è prevista la realizzazione di una rotonda. L’opera pubblica servirà a rendere il traffico più snello e ad eliminare il semaforo che attualmente si accende nell’intersezione stradale regolando la viabilità. 

E’ di questi giorni la consegna delle aree da parte del Comune di Arezzo all’azienda che dovrà terminare i lavori entro dieci mesi. Per adesso l’azione riguarda la pulizia dalle sterpaglie, per poi procedere con la bonifica bellica prevista per lunedì. Seconda fase sarà la sostituzione dell’impianto di illuminazione.

 

 

 

“L'attuale torre luminosa che serve per illuminare sia le carreggiate che si trovano sotto al raccordo sia il raccordo urbano, sarà sostituita con una serie di lampioni che saranno installati ai lati delle strade oggetto dell’intervento”. A quel punto, si inizierà a lavorare per delineare la rotatoria. “L’intervento” spiega l’assessore alle opere pubbliche del Comune di Arezzo, Alessandro Casi “servirà a snellire il traffico nel tratto che da via dei Carabinieri proietta sul raccordo urbano in direzione Casentino e sul tratto che porta al raccordo autostradale”.

La rotonda si inserisce in una zona della città destinata a migliorare nei prossimi anni a vantaggio della circolazione e della sicurezza stradale. A poche decine di metri c’è infatti il maxi cantiere del doppio tunnel della zona Baldaccio che stravolgerà in meglio le abitudini degli automobilisti. Dista pochi passi anche la zona dove presto prenderà il via l’attesa opera di realizzazione del tunnel e della rotatoria di via Fiorentina sul raccordo cittadino. Tre opere che incidono in aree ravvicinate ma che non dovrebbero dare particolari preoccupazioni agli automobilisti. I disagi al traffico infatti dovrebbero essere a basso impatto essendo per la maggioranza in terreni esterni, almeno fino a quando i cantieri non interesseranno le strade.

 

 

 

“Cercheremo di limitare i disagi alla circolazione” dice l’assessore Alessandro Casi. Certo è che l’obiettivo è quello di restituire alla città tratti di strada capaci di assorbire il flusso di traffico evitando code. Il lavoro della realizzazione della rotatoria in via dei Carabinieri si dovrà concludere nella primavera del 2023 ed ha un costo di 650 mila euro. Tra le opere pensate dall’amministrazione comunale per migliorare la viabilità in città c’è anche la realizzazione della rotatoria in viale Benedetto da Maiano.

L’iter è partito ed entro la fine dell’estate potrebbe concludersi dando il via all’individuazione dell’azienda i cui lavori porteranno all’eliminazione del semaforo ubicato al centro della strada, ormai una soluzione di regolamentazione del traffico più unica che rara in tutta Italia.