Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Arezzo, partenza sprint per saldi e Fiera Antiquaria: week end a tutto shopping

Sara Polvani
  • a
  • a
  • a

Partenza sprint per i saldi estivi di fine stagione, in concomitanza della Fiera Antiquaria di luglio e della notte bianca dello shopping sotto le stelle. Un super week-end per la città di Arezzo. 
“I saldi sono partiti abbastanza bene, c’è interesse per l’acquisto scontato, anche se - oramai da qualche anno - sono lontane le resse di un tempo - spiega Paolo Mantovani, presidente regionale Federmoda Confcommercio Toscana -. Nei centri storici delle città d’arte si registra un buon movimento, ma il boom è atteso nel tardo pomeriggio di oggi (ieri, ndr). I capi più richiesti sono quelli estivi, di uso quotidiano, meno quelli eleganti e da cerimonia. La media degli sconti si aggira intorno al 30-40%. Qualche operatore nota che le persone acquistano meno capi rispetto allo scorso anno, ma di qualità e costo più alto. Insomma, quello dei saldi è vissuto da molti consumatori come un momento per rinnovare l’armadio facendo buoni affari, pianificati in modo quasi scientifico con la selezione dei prodotti migliori”.
“Per il momento i saldi stanno andando bene - conferma Giulia Franchini, titolare del negozio di abbigliamento Nik in via Roma -. C’è stato movimento ed interesse, nonostante il caldo e le partenze per il mare”.
“Questa mattina (ieri, ndr) sono andati piuttosto bene - aggiunge Francesco Bidini, titolare dei negozi di calzature Geox e Bidini in Corso Italia -, abbiamo notato un calo di ingressi ma ci sono stati clienti più convinti e determinati all’acquisto ed il volume delle vendite è un po’ più basso rispetto al 2019 però nonostante questo per ora siamo piuttosto positivi”.
“In questo momento il commercio è molto difficile - aggiunge Leonardo Peloni, titolare del negozio di pelletteria e calzature L’Albero in Corso Italia - perché primo c’è l’online, poi è un momento in cui si spende meno, siamo usciti dalla pandemia e c’è la guerra. Nonostante questo ci sono negozi come questo che reggono, perché siamo di vecchia data e siamo nel Corso. Ma ovunque si vada stanno scomparendo. Queste liquidazioni comunque un po’ di ossigeno lo danno”. 
“I saldi sono partiti benissimo, speriamo continuino - aggiunge Sergio Petrai, titolare del negozio di pelletterie Petrai in Corso Italia -. Si è visto subito un bel movimento, sono venuti stranieri ed italiani, siamo soddisfatti”.
“Le vendite per ora sono andate molto bene - aggiunge Mauro Bidini, titolare del negozio di calzature Bidini in via Guido Monaco - siamo molto contenti, speriamo duri così, faremo anche lo shopping sotto le stelle”.
E per le vie cittadine anche nel pomeriggio di ieri è stato tutto un via e vai di gente a passeggio, chi con in mano le buste dello shopping e chi con granite o ventagli tra i banchi della Fiera. Sono 200 gli espositori. “Stamani (ieri, ndr) hanno lavorato”, commenta l’assessore alla Fiera Antiquaria e al Turismo, Simone Chierici, “è chiaro che nelle prime ore del giorno fa caldo, consideriamo che è luglio, fra gli assenti ci sta che qualcuno abbia il Covid, quindi considerato tutto siamo soddisfatti”.